• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Alessano, Pallavolo, Sport

PALLAVOLO, AURISPA ALESSANO SCONFITTA PER 3 – 0 A LAGONEGRO

I biancoazzurri cozzano contro una squadra che ha costruito la vittoria grazie ad muro e ad una difesa impeccabili. Troppi anche gli errori commessi dall’Alessano, soprattutto in attacco, che alla fine sono stati determinanti per il risultato. Da applausi i tantissimi tifosi giunti da Alessano che non hanno fatto mai mancare il sostegno alla squadra.

L’Alessano non si ripete: dopo la vittoria di domenica scorsa contro Siena, i biancoazzurri perdono nettamente contro la Basi Grafice Geosat Lagonegro davanti in un Pala Alberti gremito in ogni ordine di posto, con oltre cento tifosi giunti da Alessano che hanno incitato costantemente la squadra. La differenza tra le due squadre l’ha fatta la correlazione muro-difesa dei padroni di casa che ha funzionato perfettamente e i troppi errori commessi dagli uomini di mister Mastrangelo. Debutto agrodolce per il cubano Argilagos che ha realizzato 13 punti, mvp insieme a Cernic, ma che non ha sempre finalizzate al meglio gli attacchi.

Direzione di gara dei signori Stancati e Palumbo non impeccabile, con un punto clamorosamente negato ai biancoazzurri nel primo set e stesso errore che stava per essere commesso anche nel terzo, che hanno portato la panchina biancoazzurra ha protestare con veemenza.

Inizio gara padroni di casa si schierano con la diagonale Kindgard-Kvalen, i laterali Galabinov e Boscaini, i centrali Cubito e Giosa, il libero Maiorana. Mister Mastrangelo deve rinunicare all’acciaccato Jeliazkov e oppone ai lucani il sestetto formato da Lucas Salim al palleggio, Argilagos contromano, Borgogno e Cernic in banda, Muccio e Torsello al centro, Bisanti libero.

Parte subito forte l’Aurispa che si porta sul 5-1 con Argilagos che fa subito vedere di che pasta è fatto, con un attacco e una battuta vincente. Ancora il cubano da seconda linea trova il mani e fuori del 7-2. Lagonegro recupera fino al 7-5, anche grazie ad un errore arbitrale che non assegna l’ottavo all’Alessano, dopo un attacco vincente di Cernic. I padroni di casa arrivano al -1 con un muro di Cubito su un primo tempo di Torsello; lo stesso centrale però si rifà poco dopo piazzando l’ace dell’11-8. Ancora Argilagos provoca l’errore in  palleggio avversario per il 12-8; ma Giosa e compagni, sostenuti dal proprio pubblico prima raggiungono i biancoazzurri a quota 13, poi si portano in vantaggio 14-13. L’Aurispa ribalta la situazione con Borgogno al servizio per il 15-14, ma ancora una volta Lagonegro riesce a capovolgere la situazione e a portarsi sul +3 (19-16), grazie ad una buona correlazione muro-difesa. Nonostante tutti gli sforzi, Alessano non riesce a colmare il gap e Giosa chiude il parziale con una veloce che fissa il punteggio sul 25-22 dopo 31 minuti di gioco.

Seconda frazione con Cernic che forza il servizio e mette in difficoltà la ricezione avversaria consentendo all’Aurispa di andare sul 3-0, ma tre errori consecutivi dei biancoazzurri portano la situazione in parità (4-4). Alessano tenta il nuovo allungo per il 6-4, ma i padroni di casa sono tenaci e vengono premiati con il 9-8 del controsorpasso; il vantaggio biancorosso sale al +2 (12-10), con gli uomini di mister Mastrangelo che commettono qualche errore di troppo, costringendo il tecnico gioiese al time out. Al rientro Argilagos e Cernic riportano la situazione in parità (12-12), ma Kindgard e soci accumulano un vantaggio consistente, grazie ancora agli errori dei biancoazzurri (17-12). Cambi tra le fila dei biancoazzurri con Marzo e Bulfon per Borgogno e Argilagos, ma il muro dei padroni di casa continua a fare la differenza e il punteggio arriva al 19-13 interno. Sul 21-14 Lagonegro, cambio Salim-Bonante. Due battute vincenti di Galabinov scavano un solco incolmabile tra le due squadre; alla fine è 25-15 per Lagonegro con Boscaini che mura Argilagos per l’ultimo punto giunto dopo 25 minuti.

Terzo set con Piscopo che entra al posto di Torsello; il muro di casa funziona alla grande e Lagonegro va subito sul 4-0; Argilagos e Piscopo ricuciono in parte per il 2-4, ma la correlazione muro-difesa dei padroni di casa continua a fare la differenza ed è 8-3 Lagonegro. Due muri consecutivi, di Cernic e Piscopo, diminuiscono la distanza tra le due squadre (9-11), ma le imprecisioni biancoazzurre vanificano ogni sforzo e i padroni di casa incamerano un nuovo sostanzioso vantaggio (16-11) . L’Aurispa ha ancora la forza per ritornare nel set accorciando 14-16, ma la squadra biancoazzurra non riesce mai a raggiungere l’avversario che in prossimità del traguardo accelera e si porta sul 24-18 con ben sei match point a disposizione. Al secondo tentativo è Kvalen a trovare il diagonale vincente che fissa il punteggio sul 25-19, in 33 minuti, regalando tre punti e il sorpasso ai lucani.

Il tabellino:

Basi Grafiche Geosat Lagonegro: Kvalen 7, Fortunato (L), Cubito 12, Da Silva n.e., Gabriele n.e., Boesso n.e., Maiorana (L), Boscaini 10, Giosa 4, Galabinov 9, Kindgard 5, Pizzichini. All. Falabella, ass. coach Denora Caporusso.

Ace 2, B.S. 9, Muri 14. Ric.: pos. 52%, perf. 19%. Att. 49%

Aurispa Alessano: Muccio 2, Marzo 2, Cernic 13, Lucas Salim, Bonante, Bulfon, Torsello 4, Baldari n.e., Jeliazkov n.e., Russo (L) n.e., Borgogno 5, Argilagos 13, Bisanti (L), Piscopo 2. All. Mastrangelo, ass. coach Bramato.

Ace 5, B.S. 10, Muri 6. Ric.: pos. 63%, perf. 31%. Att. 32%

Arbitri: Stancati Walter e Palumbo Christian della sezione di Cosenza.

Parziali: 25-23; 25-15; 25-19. Durata set: 31; 25; 33.

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *