• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Pallavolo, Salento

PALLAVOLO AZZURRA ALESSANO GARA SUPER E PRIMA VITTORIA.

I biancoazzurri si impongono per 3-1 sul Civita Castellana fornendo un’ottima prestazione di squadra. Perso il primo set, Cernic e compagni hanno saputo reagire alla grande domando l’avversario, non concedendogli nulla e regalando la prima vittoria di stagione a sé stessi e ai tifosi

Dopo aver perso il primo set, sembrava di assistere ad un film già visto e rivisto; invece Aurispa Alessano-Civita Castellana ha regalato alla società, alla squadra e al Palasport di Tricase, strapieno come ogni volta, la prima gioia della stagione. I biancoazzurri si sono letteralmente trasformati, prendendo in mano le redini di gioco, sciorinando un’ottima pallavolo e mettendo in difficoltà la squadra avversaria, soprattutto in ricezione.

Mister Bramato schiera la formazione tipo con Pellegrino in regia, Jeliazkov opposto, Bolla e Cernic di banda, Piscopo e Torsello centrali, Bisanti libero. Civita Castellana risponde con Paolucci al palleggio, Da Silva Costa contromano, Marinelli e Puliti laterali, Alborghetti e Menicali al centro, Cesarini libero.

Primo set con le due squadre che partono lottando punto a punto, con l’Aurispa che riesce ad andare sul 9-7, ma con Civita che trova subito il pareggio. L’equilibrio continua fino ad arrivare al tempo tecnico con gli ospiti  avanti 12-11. Anche Paolucci e compagni tentano l’allungo portandosi sul 14-12, ma bravi sono i biancoazzurri a reagire con un attacco di Cernic e un ace di Pellegrino per il 15 pari. Nuova fuga per Civita che si porta sul 19-16, sfruttando qualche amnesia in attacco dei padroni di casa. Tutti i tentativi di rimonta dell’Alessano vengono respinti dagli uomini di mister Spanakis; sul 24-22 Pellegrino piazza un ace, ma sul successivo servizio il regista biancoazzurro sbaglia mandando la palla out: 25-23 Civita Castellana dopo 28 minuti di gioco.

Secondo parziale con l’Alessano che accumula subito tre punti di vantaggio (8-5), nonostante permanga qualche problema in attacco, dovuto anche ad una buona difesa ospite; al tempo tecnico gli uomini di mister Bramato sono avanti 12-10; al rientro sul parquet, con Piscopo in battuta, l’Aurispa aumenta il vantaggio con un errore in attacco di Puliti e con un muro di Pellegrino sullo stesso laterale laziale, costringendo mister Spanakis a chiamare il discrezionale. Ma l’Alessano è in stato di grazia e Piscopo continua con il suo servizio a mettere sottopressione la ricezione ospite: il risultato è che i biancoazzurri arrivano a condurre 18-10. Castellana cerca la reazione con il cambio di diagonale (Marsili per Da Silva Costa e Tataru per Paolucci), ma ormai il set è nelle mani di Piscopo e compagni che si impongono con il punteggio di 25-18, con Jeliazkov che sigla il punto decisivo dopo 26 minuti.

Terzo set che parte con due muri alessanesi di Torsello e Bolla per il 2-0 Aurispa; ancora Bolla stoppa Da Silva Costa per il 4-1 biancoazzurro; mister Spanakis corre ai ripari e sostituisce il brasiliano con Tataru. Il servizio alessanese continua ad essere efficace non permettendo a Paolucci di servire al meglio i suoi attaccanti ed Alessano si porta sul 6-2. Con Marinelli in battuta però gli ospiti si rifanno sotto arrivando al -1 (5-6); Pellegrino e soci riescono nuovamente a distanziare gli avversari portandosi sul 9-6; poi sale in cattedra Jeliazkov che con due attacchi vincenti consente all’Aurispa di andare al tempo tecnico in vantaggio 12-8. Ancora il bulgaro dà il punto del 13-8 con un diagonale stretto; l’Aurispa sembra essersi scrollata di dosso tutte le paure e vola sul 18-10, annichilendo l’avversario. Castellana tenta una timida reazione recuperando tre punti (15-18), ma Alessano è incontenibile è si porta a condurre 21-13. A Menicali addirittura saltano i nervi (lancia involontariamente la paletta per la sostituzione verso il pubblico) e l’arbitro Palumbo lo espelle; poi il rosso tocca anche a Cernic per proteste, ma ormai l’Aurispa pregusta il 2-1 che arriva puntualmente con il muro di Piscopo su Da Silva Costa per il 25-18 dopo 28 minuti.

Quarto set che parte con l’ammonizione a mister Spanakis per proteste e con un muro di Piscopo su Da Silva Costa. L’Alessano tenta di mettere le mani sulla partita portandosi subito sul 4-2, poi un rigore di Torsello e due ace di Pellegrino consentono ai biancoazzurri di portarsi sul +5 (9-4), costringendo il tecnico laziale a chiamare il primo discrezionale del set. Civita è in enorme difficoltà in ricezione e consente ai padroni di casa di scappare sul 10-4. Al tempo tecnico è 12-6 Alessano. Al rientro minibreak dei biancorossi per l’8-12, ma l’Aurispa si riporta a distanza di sicurezza (16-9) con Piscopo che mura due attacchi ospiti. Castellana ormai è sulle gambe e, nonostante i numerosi cambi effettuati dal coach ospite, il divario tra le due squadre cresce fino al +8 (19-11). Da Silva Costa in battuta rende meno ampio il divario tra le due squadre, ma alla fine è Cernic con un attacco toccato dal muro avversario a mettere il sigillo su set e partita: 25-19 in 26 minuti di gioco e via alla festa in campo e sugli spalti.

A fine partita Jeliazkov e Piscopo, migliori realizzatori con 17 e 16 punti hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Jeliazkov: Nei primi due set non mi sono espresso al meglio, mentre nel prosieguo della partita sono riuscito a dare il mio contributo per questa meritata vittoria.

Piscopo: In questo momento bisogna avere fiducia in noi stessi e fare quanti più punti possibile. Sono soddisfatto della prestazione, anche se sicuramente si può ancora migliorare. Finalmente il lavoro in allenamento sta dando i suoi frutti, con l’intesa tra noi giocatori che sta crescendo.

Il tabellino:

Aurispa Alessano: Pellegrino 9, Jeliazkov 17, Cernic 14, Bolla 9, Piscopo 16, Torsello 7, Bisanti (L), Mazza, Piazza n.e., Muccio n.e., Marzo n.e., Russo (L) n.e. 1° all. Bramato Li., ass. coach Bramato Lu.

Ace 11, B.S. 13, Muri 15. Ric.: pos. 72%, perf. 52%. Att. 52%

Globo Scarabeo Civita Castellana: Paolucci 1, Da Silva Costa 12, Marinelli 13, Puliti 11, Alborghetti 5, Menicali 3, Cesarini (L), Tataru 6, Marsili 1, Santilli 2, Sacripanti, De Matteis, Testalepre n.e. 1° all. Spanakis, II° ass. coach Pastore.

Ace 5, B.S. 19, Muri 7. Ric.: pos. 51%, perf. 26%. Att. 47%

Arbitri: Palumbo Christian e Stancati Walter della sezione di Cosenza

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *