• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Alessano, Pallavolo, Sport, Tricase

PALLAVOLO, SERIE A2, AURISPA ALESSANO: CONTINUA IL MOMENTO NO

I biancoazzurri perdono per 3-0 contro Tuscania davanti al proprio pubblico, nonostante le buone prove di Piscopo e del rientrante Cernic.  Evidenti problemi soprattutto in ricezione ed attacco, mentre buona è stata la prova in difesa. Tra i laziali prestazione positiva per capitan Ottaviani, Shavrak e Calonico.

Nuova battuta d’arresto per l’Aurispa Alessano che cede per 3-0 in casa contro la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania dopo una prova alquanto deludente. Le premesse per riscattare la sconfitta di sette giorni fa contro Castellana c’erano tutte, soprattutto alla luce del rientro di capitan Cernic e della voglia di riscatto dei biancoazzurri; invece la partita ha evidenziato una squadra che ha commesso tanti errori in ricezione ed in attacco, lottando comunque con l’avversario, ma smarrendosi nei momenti decisivi dei set. Da segnalare le buone prove di Cernic e di Piscopo che hanno cercato di trascinare i compagni nei momenti di difficoltà; in casa Tuscania decisivo è stato l’apporto di capitan Ottaviani, mvp con 16 punti, di Shavrak e del centrale Calonico.

Dirette dai signori Prati e Di Bari le due squadre sono scese sul parquet del Palasport di Tricase con i seguenti sestetti: Aurispa Alessano con Lucas Salim in cabina di regia, Jeliazkov contromano, Borgogno e Cernic in posto quattro, Piscopo e Torsello centrali, Bisanti libero; Tuscania risponde con Pinelli al palleggio, Maciel opposto, Shavrak e Ottaviani in banda, Calonico ed Sesto al centro, Marchisio libero.

Aurispa che parte col piede giusto e si porta sul 3-1, con la battuta insidiosa di Borgogno che mette in difficoltà la ricezione ospite. Un muro di Piscopo su Maciel, dopo un lungo scambio, consente ai biancoazzurri di portarsi sul +3 (6-3), ma Tuscania trova la reazione immediata e piazza un parziale di 4-0 portandosi sul 7-6 a proprio favore. I laziali aumentano il vantaggio con un muro di Ottaviani (11-9), ma è subito annullato da Cernic e compagni che raggiungono la parità (11-11). Alessano prova di nuovo ad allungare con l’ennesimo muro di Piscopo e un magistrale Cernic che piazza due ace per il 18-15, ma gli avversari non demordono e con Shavrak al servizio si riportano in parità (19-19). Il servizio la fa da padrone in questo set: è la volta di Jeliazkov piazzare la battuta del 21-19 Alessano; ma è ancora parità sul 21-21. Un ace sporco porta il Tuscania al primo setpoint, sfruttato prontamente da Calonico che piazza il rigore del 25-22, dopo 31 minuti di gioco.

Secondo parziale con Tuscania che parte subito con l’acceleratore premuto e si porta sul 3-0 con Shavrak in battuta, costringendo mister Mastrangelo al time out. L’Aurispa si scuote e, nonostante qualche problema in ricezione, raggiunge prima la parità (8-8), per poi portarsi in vantaggio 9-8; Tuscania però non si scoraggia e capovolge la situazione, sfruttando la ricezione deficitaria dei biancoazzurri: 14-10 per gli uomini di mister Montagnani. Piscopo con una fast e un muro dimezza lo svantaggio (12-14), poi Cernic con un mani e fuori rosicchia un altro punto agli avversari (14-15). È ancora il servizio ospite, con Calonico, a fissare il punteggio sul 18-15 ospite, ma Bulfon (entrato per Jeliazkov) e Borgogno riportano l’Aurispa sul -1 (17-18). Tuscania respinge l’assalto e si rimette subito in marcia, arrivando al 21-17 trascinata da Shavrak. L’Alessano non riesce più ad entrare nel set e Ottaviani e soci chiudono i conti: Maciel mura Bulfon e regala il punto del 25-20 in 30 minuti.

Terzo set con Bulfon confermato al posto di Jeliazkov. Subito un tentativo della squadra ospite di prendere il largo, respinto però dall’Aurispa che prima pareggia i conti (dal 3-5 al 5-5), poi si porta in vantaggio con un diagonale vincente di Cernic (6-5). Alcuni errori biancoazzurri però vanificano lo sforzo fatto e Tuscania si ritrova di nuovo sul +2 (8-6). Ci pensa ancora Cernic, con due attacchi andati a segno, a suonare la carica e raggiungere l’avversario (8-8). Un muro di Pinelli e un attacco di Maciel consentono il nuovo allungo al Tuscania che raggiunge il 14-11; Shavrak chiude un lungo scambio tra le due squadre per il 16-12 ospite, con mister Mastrangelo che ricorre al discrezionale. Nonostante una buona difesa, l’Alessano non riesce a colmare lo svantaggio e Tuscania mette le mani su set e partita imponendosi per 25-19 in 29 minuti, con capitan Ottaviani che chiude i conti con un ace che spiazza la ricezione biancoazzurra.

Il tabellino:

Aurispa Alessano: Lucas Salim 1, Jeliazkov 4, Cernic 13, Borgogno 11, Piscopo 9, Torsello 2, Bisanti (L), Bulfon 5, Muccio 1, Bonante, Baldari, Russo (L), Marzo n.e.  1° all. Mastrangelo, ass. coach Bramato.

Ace 4, B.S. 8, Muri 8. Ric.: pos. 44%, perf. 30%. Att. 44%

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania:  Pinelli 1, Maciel 8, Shavrak 12, Ottaviani 16, Sesto 6, Calonico 11, Marchisio (L) , Mazzon,  Bondini, Dellepiaggi n.e., Vitangeli n.e., Buzzelli n.e., Pieri (L2) n.e.  1° all. Montagnani, ass. coach Martilotti

Ace 7, B.S. 10, Muri 10. Ric.: pos. 59%, perf. 46%. Att. 45%

Arbitri: Prati Daniele della sezione di Pavia e Di bari Pierpaolo della sezione di Brindisi

Parziali: 22-25; 20-25; 19-25; durata: 31’; 30’; 29’.

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *