• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Senza categoria

PARTE DA LECCE LA CAMPAGNA NAZIONALE DEL MINISTERO DELLA SALUTE PER LA SENSIBILIZZAZIONE SULLA DONAZIONE

Si è tenuta ieri mattina, presso il cine-teatro Massimo di Lecce, la proiezione della prima nazionale del cartone animato “Salvo e Gaia. Un regalo che vale una vita”, sulla donazione di organi, prodotto dal Ministero della Salute in collaborazione con il  Centro Nazionale Trapianti e rivolto ai ragazzi della scuola primaria. Vi hanno partecipato 240 alunni delle scuole “Cesare Battisti”, “Suore d’Ivrea” e “Istituto Marcelline” di Lecce

Hanno introdotto l’argomento una riflessione del commissario straordinario della Asl, Silvana Melli, l’illustrazione da parte della coordinatrice territoriale donazione organi, Maria Carmela Carbonara (nella foto)  e la testimonianza di Roberta, una giovane trapiantata di fegato.

Oltre al Centro Regionale Trapianti hanno contribuito all’evento le associazioni AIDO (donatori di organi) e AITF (trapiantati di fegato).

Nel cartone animato, strutturato in sei episodi, i protagonisti partono alla scoperta del “fantasticoso” corpo umano a bordo della loro “medicicletta”, interrogandosi sul suo funzionamento e in alcuni casi sulle sue possibilità di “riparazione”. Il delicato argomento della donazione di organi, tessuti e cellule è stato inserito nel più ampio discorso dell’educazione alla salute, fondamentale per indirizzare gli “adulti di domani” verso  comportamenti salubri, proponendo un momento di riflessione su come è strutturato il nostro corpo, sui corretti stili di vita e sul concetto di dono come atto di solidarietà.

I bambini   hanno chiesto alla testimonial Roberta delle sue emozioni prima e dopo il trapianto, del cambiamento della sua vita, di cosa provava verso il suo donatore,  di cosa è cambiato nella sua vita pratica.

Roberta ha illustrato particolari della malattia genetica che l’ha colpita sin da neonata (glicogenosi di tipo I), della necessità di dover mangiare ogni due ore, anche di notte e della sua grande soddisfazione quando ha potuto avvertire, grazie al trapianto,  il senso della fame ed ha potuto mangiare la cioccolata sino ad allora proibita.

Non sono mancati gli interrogativi su quali organi si possono donare da vivente e da cadavere, su cosa sia la morte cerebrale e sul perché si può rilasciare la dichiarazione di volontà solo al raggiungimento della maggiore età .

«Siamo lieti di cogliere l’occasione che ci ha fornito il Ministero scegliendo Lecce come sede della “prima” nazionale per il lancio del filmato sulla donazione di organi, cellule e tessuti – ha detto Silvana Melli.- Il momento è propizio per rinforzare le iniziative di promozione della cultura della donazione che stiamo portando avanti con impegno sul territorio salentino, organizzando momenti di riflessione nelle scuole e nei luoghi di aggregazione sociale. Abbiamo già avuto modo di dire che guardiamo con ottimismo i primi frutti di questo scorcio di 2016. Le nostre equipe ospedaliere di Casarano e Lecce – ha aggiunto –  hanno già dato seguito a tre donazioni dall’inizio dell’anno, prelevando fegato, reni e cuore che hanno ridato speranza di vita a 11 persone beneficiarie del trapianto. Non ci stancheremo mai di mandare un pensiero di gratitudine alle famiglie dei donatori che hanno testimoniato il valore cardine portato avanti nel filmato presentato oggi: la “solidarietà”. Così come non possiamo non ribadire che questi gesti sono anche testimonianza di stima e fiducia verso chi lavora nei nostri servizi ed è grazie al quotidiano lavoro dei nostri operatori che è possibile raggiungere questi traguardi. La vivacità e l’interesse dimostrato oggi dai bambini presenti – ha concluso la direttrice Melli – è garanzia di un messaggio che resterà con loro e sarà veicolato all’interno delle scuole ed alle famiglie».

Fonte: Salute Salento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *