Cronaca, Specchia

PICCHIAVANO MADRE E NONNA PER SOLDI. ALLONTANATI DA CASA.

Due terribili fratelli di 21 e 23 anni avrebbero picchiato in più occasioni la madre e la nonna, facendo finire quest’ultima anche in ospedale con una lesione al femore
Una violenza inaudita, motivata da continue richieste di denaro per i motivi più disparati.
La terribile vicenda arriva da Specchia dove, nelle scorse ore, i carabinieri della locale stazione hanno eseguito un’ordinanza a firma del giudice per le indagini preliminari Giovanni Gallo, con cui i due giovani sono stati allontanati dall’abitazione in cui si sarebbero consumate le violenze, contro chi avrebbe fatto nascere e
poi crescere ed educare questi due ragazzi.
Le indagini hanno accertato come i maltrattamenti tra le pareti domestiche sarebbero andati avanti per mesi. In una circostanza, il fratello avrebbe picchiato la madre; in un’altra il secondo fratello avrebbe alzato le mani sulla nonna mentre, sempre secondo le indagini, in una terza occasione i due giovani avrebbero unito le forze per picchiare insieme la madre.
Quando la nonna venne malmenata e spedita in ospedale per una lesione al femore, la madre dei due ragazzi decise di rompere il silenzio denunciando i due figli ai carabinieri e consentendo così ai militari di avviare le indagini, concluse con l’allontanamento dalla casa familiare dei due fratelli “terribili”.
Il loro interrogatorio, nel quale potranno fornire la loro versione dei fatti e controbattere così alle accuse della Procura, è previsto per martedì prossimo, sempre davanti allo stesso giudice che ha spiccato l’ordinanza.

Fonte: Corrieresalentino 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.