Lavoro, Politica, Provincia di Lecce, Tricase

PROVINCIA: ELETTI COPPOLA E DELL’ABATE, NEMICI IN CASA, ALLEATI FUORI.GABELLONE ANCORA PRESIDENTE.

Terminato in nottata lo spoglio per le elezioni provinciali. Circa 1300 tra consiglieri comunali e sindaci dei 97 comuni dalentino hanno scelto i nuovi consiglieri provinciali, 10 di maggioranza e 6 di minoranza, ed il nuovo Presidente. Gabellone e’ stato riconfermato dopo un testa a testa con Manera con il 52,06% dei voti. A niente sono servite le alleanze dell’ultima ora con UDC ed il pieno appoggio del PD per Manera.

Proprio queste alleanze hanno fatto si che COPPOLA, eletto nel PD e DELL’ABATE, eletto nell’UDC siano sulla carta tutti e due consiglieri di minoranza, nonché alleati contro la coalizione opposta. Tutto normale se non fosse per il fatto che a TRICASE non se le mandano a dire e sono in contrapposizione netta. MIRACOLI DELLA POLITICA.

A fare la differenza nel duello elettorale tra i due candidati sono stati i voti raccolti nei Comuni delle fasce D e E, cioè quelli più popolosi della provincia di Lecce, che hanno preferito Gabellone a Manera con uno scarto di pochi voti. Un testa a testa dunque che però ha avuto peso maggiore rispetto ai risultati dei Comuni compresi nelle altre fasce, meno popolose.

In particolare nella fascia verde, quella dei rappresentanti dei comuni da 30mila a 100mila abitanti, che comprende Lecce e Nardò, il candidato forzista ha guadagnato 28 preferenze, solo una in più del suo avversario che si è fermato a 27 voti, con uno scarto sui voti ponderati di circa 300 voti e una scheda dichiarata nulla. Nei comuni della fascia rossa, quelli che contano dai 10mila ai 30mila abitanti, invece, la vittoria di Gabellone è stata consistente con 199 schede a suo favore contro le 145 di Manera. Altra vittoria sul filo del rasoio per il forzista nei paesi di fascia C, con popolazione tra i 5mila e i 10mila abitanti, dove la partita si è conlcusa 195 a 194.

Gabellone, così, dopo la vittoria, incassa anche i nomi della squadra che lo accompagnerà in un percorso che dovrebbe segnare la fine dell’Ente, ma che potrebbe, invece, contraddistinguere la sua continuazione nel caso in cui la Corte Costituzionale dovesse bocciare la Legge Delrio impugnata dinanzi alla Consulta da alcune regioni italiane tra cui, all’ultimo secondo, anche la Puglia.

Domani ci sarà la proclamazione degli eletti in Consiglio.

Questi i nominativi:

Oltre al Presidente, la maggioranza, quindi, conta 10 consiglieri così ripartiti: 5 alla lista Salento Futuro, una vera e propria lista a sostegno del Presidente, quattro a Forza Italia, uno al Nuovo

Centrodestra.

Ecco i nomi del centrodestra.

Forza Italia: Stabile, Manca, Martella, Cataldi (Cimino primo dei non eletti)

Salento Futuro: Rosato, Stefanelli, Como, Tundo, Di Mattina, (Gianni Stefano primo dei non eletti).

Nuovo centrodestra: Coppola

Questi, invece, i rappresentanti del centrosinistra.

Salento Cambia con Manera Presidente: Sergio Signore, Mauro Gaetani,

Salento Bene Comune per Manera Presidente: Danilo Scorrano, Antonio G. Coppola, Giovanni Siciliano,

Unione di Centro: Nunzio Dell’Abate.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *