• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Agricoltura, Ambiente, Politica

REGIONE PUGLIA – APPROVATA MOZIONE XYLELLA PER INTERVENTO AVVOCATURA REGIONALE.

Questa mattina (ieri per chi legge) è stata approvata a maggioranza, con l’astensione del Governo regionale, la mozione a prima firma di Cristian Casili presentata dal Movimento 5 Stelle, con cui si impegna la Giunta a chiedere il parere dell’Avvocatura regionale in merito alla correttezza e legittimità formale e sostanziale degli atti adottati e dell’iter tecnico-amministrativo e giuridico derivanti dall’attuazione del Piano del commissario Silletti, contenente specifiche misure fitosanitarie al fine di fronteggiare la presenza in Puglia della Xylella fastidiosa. E nel caso in cui l’Avvocatura evidenzi vizi formali e/o sostanziali delle procedure e degli atti adottati, disporre tutti gli atti consequenziali.

Nel testo si evidenzia che “le misure fitosanitarie adottate nel ‘Piano bis’ del Commissario delegato Silletti, sono oggetto di specifici ricorsi al TAR Lazio presentati da parte di aziende agricole olivicole e/o vivaistiche e da alcune Amministrazioni comunali, e che gli interventi di abbattimento degli ulivi, in parte già effettuati e di prossima esecuzione, accompagnati da irrorazioni di fitofarmaci su vaste aree di territorio, possono determinare, se non eseguite secondo gli standard scientifici, (specialmente la misura che impone l’espianto nel raggio di 100 metri di tutti gli ulivi e piante ospiti, anche solo sospettate di essere infette) gravi ripercussioni sugli equilibri dell’intero ecosistema coinvolto, sull’integrità del paesaggio, sull’attrattività turistica del Salento e di tutta la Puglia, nonché sui livelli di contaminazione delle falde acquifere e dell’intera catena agro-alimentare, mettendo quindi a serio rischio perfino la salute pubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *