Politica, Regione Puglia

PUGLIA, BOLLO AUTO, IL MOVIMENTOI 5 STELLE CHIEDE RINVIO SCADENZA

Coronavirus. Trevisi (M5S): “Rinviare il pagamento del bollo come già fatto da altre Regioni”

PUGLIA – Il problema fu sollevato alcuni giorni fa dal consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Antonio Trevisi lo scorso mese:  “Rinviare il pagamento dei bolli auto in scadenza tra marzo e maggio, a causa dell’emergenza Coronavirus, in linea con quanto già fatto da altre Regioni.

 

La proroga della scadenza del pagamento del bollo senza alcuna mora sarebbe un segnale importante per tutti quei professionisti che normalmente usano l’auto per lavoro, ma oggi per l’emergenza non possono lavorare, e in generale per dare una mano a tutti i cittadini sollevandoli, per il momento, di una spesa aggiuntiva.

Inoltre, al momento, gli sportelli Aci sono chiusi e sarebbe anche utile evitare di creare file presso gli uffici postali, anche perchè non tutti sanno come pagare online e rischiano di andare incontro a sanzioni.”

Per questo Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle presenterà un Ordine del Giorno nella prossima seduta del consiglio regionale per chiedere il rinvio del pagamento dei bolli auto in scadenza in questi mesi, a causa dell’emergenza Coronavirus, in linea con quanto già fatto da altre Regioni.

“Dieci Regioni – spiegano i pentastellati – hanno già disposto la proroga della scadenza del pagamento del bollo senza alcuna mora. 

Avevamo già sollecitato l’assessore Piemontese ad avviare una interlocuzione con il Ministero dell’Economia per concordare le modalità per sospendere temporaneamente questo pagamento senza gravare sul bilancio regionale, ma non abbiamo avuto alcuna risposta in merito.

Auspichiamo che presto venga convocato il consiglio regionale, dal momento che nelle commissioni voteremo proposte di legge che poi dovranno passare dall’aula.

Sospendere il pagamento del bollo sarebbe segnale importante per tutti quei professionisti che normalmente usano l’auto per lavoro, ma oggi per l’emergenza non possono lavorare, e in generale per dare una mano a tutti i cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *