• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Energia, Politica

REFERENDUM – PD VS PD

A pochi giorni da referendum del 17 Aprile 2016 , riguardo il rinnovo di concessioni esistenti e nuove esplorazioni entro le 12 miglia , emerge chiaramente come il Partito Democratico non abbia una linea unica di pensiero in tema, ma al contrario, sembra di averle tutte; c’è chi si ASTIENE e invita gli elettori a farlo, c’è chi vota NO, c’è chi vota SI e c’è chi voterà ma non ha detto se SI o NO, insomma , un bel fritto misto! Per carità, è giusto, e a volte fondamentale avere idee diverse riguardo agli svariati temi politici che affrontiamo ogni giorno, ma assistere ad un teatrino simile, dove c’è in gioco il futuro dei nostri figli, dove si dovrebbe discutere non pensando al presente, ma a quello che sarà il mondo tra 20 anni, è davvero deprimente. Sia chiaro, abbiamo bisogno del petrolio e ne avremo bisogno per i prossimi anni, ma proprio in questi anni, abbiamo assistito a grandi passi in avanti sul fronte delle energie rinnovabili, che oltre a dare un buon contributo energetico, hanno un impatto minore sull’ambiente e quindi minor costi e minor inquinamento e, inoltre, potrebbero dare un nuovo impatto sul mondo del lavoro creando un ulteriore beneficio. In italia, terrà unica per la sua bellezza, per la sua cultura, e per le sue tradizioni, le energie rinnovabili avrebbero sbocco ovunque: solare, eolica, moto ondoso, geotermica e via dicendo, tutto  questo senza mettere a rischio l’ambiente e quindi tutto ciò che ne deriva (turismo e tradizioni culinarie in primis).  Non ci rimane che sperare che qualcuno lassù, nei piani alti della politica, abbia una piccola visione del futuro (una grande visione del futuro sembra essere pura utopia), e che mettendo da parte le correnti, gli interessi personali, possa fare una scelta utile per il futuro del nostro paese, lasciando un eredità non ricca ma almeno gestibile, e non solo inquinamento e debiti.

Michele Emiliano Presidente Regione Puglia e Promotore del Referendum: VOTO SI

Pierluigi Bersani: VOTO SEGRETO

Teresa Bellanova: ASTENSIONE

Matteo Renzi: Voterò come Romano Prodi

Romano Prodi: VOTO NO

Maggioranza PD: ASTENSIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *