• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cronaca, Giustizia, Tricase

RIFIUTI – I COMUNI DI TRICASE E CASTRIGNANO CONDANNATI DAL TAR A PAGARE 2 MILIONI DI EURO ALLA MONTECO

TRICASE/CASTRIGNANO DEL CAPOI Comuni di Tricase e di Castrignano del Capo, con sentenze del Tar di Lecce nr. 77 e 78 del 12 gennaio 2016 che danno ragione alla Monteco s.r.l., rappresentata dagli avvocati F. Cantobelli e A Rosato, sono stati condannati a pagare la somma di circa 2 milioni di euro quale titolo di revisione e adeguamento dei canoni per i servizi integrati di raccolta, spazzamento, trasporto e conferimento dei rifiuti solidi urbani.

La Monteco s.r.l., svolge il servizio di raccolta, spazzamento, trasporto e conferimento dei rifiuti solidi urbani per i Comuni di Tricase e Castrignano del Capo dal luglio del 2008. Piu’ volte quest’ultima aveva richiesto agli stessi Comuni il pagamento per quanto maturato sia a titolo di revisione canoni che di adeguamento degli stessi a seguito dei maggiori costi sostenuti in questi anni dalla società, anche a causa del forte incremento della quantità dei rifiuti smaltiti rispetto a quella prevista in contratto.

Inoltre l’errata quantificazione del canone, generata da un non corretto scorporo degli oneri di smaltimento operato dalla stazione appaltante aveva indotto la Monteco s.r.l. a richiedere quanto dovutole. Richieste cadute pero’ puntualmente nel vuoto, cosi’ Monteco si e’ vista costretta a ricorrrere al Tribunale Amministrativo Regionale per evidenziare la legittimità delle stesse. Tar che ha riconosciuto la parziale fondatezza condannando i due Comuni al pagamento di 2 milioni di eur  Le sentenze sono particolarmente importanti  perché fanno chiara luce sulla querelle relativa al riparto di giurisdizione fra giudice amministrativo e quello ordinario nelle controversie attinenti alla complessiva azione del ciclo di gestione dei rifiuti.

Una bella stangata sembrerebbe arrivare sui cittadini di Tricase e Castrignano del Capo. Alla luce di tutto cio’ la domanda sorge spontanea: Chi paghera’ i 2 milioni di euro in piu’? 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *