• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Alessano, Pallavolo, Sport

IL RUGGITO DELL’AURISPA ALESSANO

Nella partita più difficile della stagione, soprattutto sotto il profilo psicologico, i biancoazzurri si rendono protagonisti di una prestazione superlativa espugnando il Pala Parenti di Santa Croce con un perentorio 3-0. Cernic e compagni sono stati praticamente perfetti in tutti i fondamentali, rispondendo colpo su colpo al forte avversario e rimanendo lucidi nei momenti decisivi dell’incontro.

L’Aurispa che non ti aspetti! Dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa contro Tuscania e una settimana tormentata dal punto di vista psicologico, con mister Mastrangelo impegnato a spronare i suoi giocatori, i biancoazzurri sfoderano un’ottima prestazione al cospetto della Kemas Lamipel Santa Croce, espugnando il Palasport conciario con il punteggio di 3-0. Orfana di Piscopo, alle prese con un piccolo problema fisico, la squadra biancoazzurra ha reagito alla grande e ha condotto sempre la partita, sbagliando veramente poco e facendo della correlazione muro-difesa la sua arma principale per avere la meglio sull’avversario. Grande prestazione di Borgogno, mvp del match con 18 punti, ma tutti i biancoazzurri hanno dato il meglio per raggiungere una vittoria meritata, ribattendo colpo su colpo a tutti i tentativi della squadra di casa di riaprire l’incontro.

Dirette dai signori Roberto Guarneri della sezione di Messina e Giorgia Spinnicchia della sezione di Catania dai signori le due compagini partono in questo modo: i padroni di casa scendono in campo con la diagonale Bertassoni-Tamburo, Guimaraes e Bonetti in posto quattro, Mazzone e Benaglia al centro, Bonami libero; l’Aurispa Alessano risponde con Lucas Salim in palleggio, Jeliazkov opposto, Borgogno e Cernic laterali, Muccio e Torsello centrali, Bisanti libero.

La partita comincia con le due squadre che lottano punto a punto; l’Aurispa trova il break del 7-5 con un rigore di Borgogno, subito annullato dai padroni di casa che raggiungono immediatamente il 7 pari. I biancoazzurri provano nuovamente a staccare l’avversario con due attacchi vincenti consecutivi (Torsello e Cernic) per il 12-10. I padroni di casa commettono qualche errore di troppo, consentendo agli ospiti di arrivare al +3 (11-14), con mister Bertini che si rifugia nel discrezionale. Un muro di Muccio su Mazzone per il 15-11 Aurispa; il muro biancoazzurro è molto efficace in questo parziale consentendo alla squadra di mantenere il +4 (18-14), poi un invasione a rete del Santa Croce dà il 20-15 Alessano. Girandola di sostituzioni tra le fila dei padroni di casa per cercare di risalire la china con le due squadre che danno vita a scambi spettacolari; è ancora il muro biancoazzurro che ferma gli attacchi dei conciari per il 22-16, poi Borgogno regala il punto del 23-16. I biancoazzurri gestiscono l’ampio margine e chiudono il set per 25-18 in 26 minuti, con Guimaraes che sbaglia la battuta per il punto decisivo.

Anche la seconda frazione comincia nel segno dell’equilibrio e con lunghi scambi tra le due formazioni: è ancora l’Aurispa a rompere l’equilibrio scappando sul 8-5, con un ottimo gioco di squadra e soprattutto un’efficace correlazione muro-difesa; i padroni di casa però reagiscono e si rifanno sotto per il 9-10, con mister Mastrangelo che chiama time out per spezzare il ritmo avversario.  Al rientro sul parquet un errore biancoazzurro riporta il set in parità (10-10); in seguito un efficace turno in battuta di Bonetti capovolge completamente la situazione portando i conciari sul 14-10. I biancoazzurri producono il massimo sforzo per azzerare lo svantaggio, ma Bertassoni e compagni ribattono colpo su colpo tenendo a distanza l’avversario (20-16). Un’invasione in attacco

fischiata contro Bonetti e un rosso comminato alla squadra di casa riaprono il set portando l’Aurispa sul -1 (19-20); il pareggio arriva sull’azione successiva con un muro di Bulfon (20-20). La partita vive una fase di rara intensità agonistica con l’Aurispa che riesce ad andare sul 23-22; sono i biancoazzurri ad avere la prima opportunità per aggiudicarsi il set con Lucas Salim al servizio, ma Bonetti risponde con un mani e fuori. Cernic regala una nuova opportunità alla sua squadra, ma anche questa è annullata da un muro di Benaglia sullo stesso laterale goriziano; ancora due setpoint annullati all’Aurispa; alla fine è Borgogno con una battuta vincente a regalare il punto del 29-27 e portare Alessano sul 2-0 dopo un parziale durato ben 41 minuti.

Terzo set con i biancoazzurri che vanno sul 2-0 con Muccio e Borgogno; ancora il laterale cuneese piazza due attacchi vincenti per il 4-1 ospite, seguiti da un muro di Lucas Salim che sigla il quinto punto Aurispa, con mister Bertini che ricorre al time out per dare una sveglia ai suoi. Bonetti e un errore di Salim consentono a Santa Croce di accorciare per il 3-5; Tamburo con un ace ed è 4-5, poi Benaglia chiude con una fast un altro lungo scambio per il 5 pari, seguito da un muro di Benaglia per il sorpasso dei padroni di casa (6-5). L’Aurispa però sembra in giornata di grazia e ribalta nuovamente la situazione per l’8-6, ma i conciari riportano la situazione in equilibrio (8-8); ancora break biancoazzurro per il 12-10; due ace di Jeliazkov aumentano il distacco tra le due squadre per il 16-12 ospite, accompagnati da un diagonale vincente di uno scatenato Borgogno che fissa il punteggio sul 17-12. Cernic e compagni sono attenti a non concedere contrattacchi ai padroni di casa, ma Guimaraes piazza una battuta vincente per il 21-18, poi Bonetti chiude il diagonale del 19-21. Tamburo manda out il pallone del ventesimo punto biancorosso ed è 22-19 Aurispa. Ancora due punti per i padroni di casa che accorciano 21-22; ci pensa Borgogno con un attacco sporcato dal muro avversario a siglare il 23-21, seguito da un punto di Del Campo entrato al posto di Tamburo (23-22). Jeliazkov chiude il set dopo piazzando due attacchi vincenti per il 25-22 che regala tre meritati punti all’Aurispa.

Il tabellino:

Kemas Lamipel Santa Croce: Bertassoni 2, Tamburo 10, Guimaraes 13, Bonetti 11, Mazzone 3, Benaglia 14, Bonami (L), Del Campo 1, Colli, Da Prato, Ciulli, Elia n.e., Taliani. 1° all. Bertini, ass. coach Morando.

Ace 4, B.S. 15, Muri 4. Ric.: pos. 67%, perf. 32%. Att. 46%

Aurispa Alessano: Lucas Salim 1, Jeliazkov 13, Cernic 8, Borgogno 18, Muccio 5, Torsello 7, Bisanti (L), Bulfon 1, Marzo 1, Bonante, Baldari n.e., Russo (L) n.e. 1° all. Mastrangelo, ass. coach Bramato.

Ace 3, B.S. 6, Muri 9. Ric.: pos. 58%, perf. 22%. Att. 48%

Arbitri: Guarneri Roberto della sezione di Messina e Spinnicchia Giorgia della sezione di Catania

Parziali: 18-25; 27-29; 22-25. Durata set: 26; 41, 32.

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *