• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Politica, Provincia di Lecce, Sicurezza

S.S. 275 I CONSIGLIERI DELL’ABATE E SIGNORE SOLLECITANO IL PRESIDENTE GABELLONE

S.S. 275 E ROTATORIA A SURANO APPRODINO AL PIU’ PRESTO IN CONSIGLIO PROVINCIALE!

Ieri abbiamo protocollato in Provincia l’Ordine del Giorno -riportato in calce- sulle annose vicende della S.S. 275 Maglie-Santa Maria di Leuca.

Auspichiamo che approdi presto in Consiglio e che passi all’unanimità.
Questi gli impegni rivolti al Presidente Gabellone:

-assumere, nell’ambito delle Sue prerogative e con tutti gli strumenti idonei, ogni iniziativa necessaria affinché si proceda celermente all’affidamento dei lavori di ammodernamento della S.S. 275 Maglie-Santa Maria di Leuca, pur con tutti gli opportuni controlli sulle procedure, per garantire legalità e trasparenza, e con la valutazione, se del caso, di ulteriori modifiche progettuali all’ultimo tratto dell’arteria stradale nel corso dei lavori del primo tratto Maglie-Montesano;

-valutare altresì la possibilità di intraprendere adeguate iniziative, anche di natura giudiziaria, nei confronti di ANAS Spa per le anomalie che, a dire della stessa azienda (esclusiva responsabile del procedimento), avrebbero sinora impedito l’avvio dei lavori e per il conseguente ristoro dei danni cagionati ai territori ed ai cittadini della Provincia di Lecce;

-assicurarsi che, prima dell’intervento infrastrutturale, vengano bonificate a spese delle imprese aggiudicatarie dell’appalto, se del caso attraverso le economie di gara, le discariche di rifiuti interrati, rinvenute lo scorso anno lungo il nuovo tracciato dell’arteria statale, in agro di Tricase ed Alessano;

-richiedere e attivarsi per la realizzazione immediata di una rotatoria, se pure in forma provvisoria e removibile, in sostituzione dell’impianto semaforico all’altezza dell’incrocio della zona industriale di Surano.

Rimandiamo all’atto in calce per ogni altra precisazione.

I Consiglieri provinciali
Nunzio Dell’Abate e Sergio Signore

ORDINE DEL GIORNO

Oggetto: ammodernamento della strada statale 275 Maglie-Santa Maria di Leuca

Il Consiglio provinciale

Premesso che:
-l’ammodernamento della strada statale 275 Maglie-Santa Maria di Leuca è un progetto compreso nella Delibera del CIPE n.121/2001;
-l’opera è interamente finanziata con 288 milioni di euro, di cui 152 stanziati dalla Regione Puglia.
-l’iter di questa infrastruttura è stato caratterizzato, sin dalle origini, da numerose vicissitudini: irregolarità procedurali, inchieste della Magistratura, contenziosi, accese dispute tra comitati favorevoli e contrari alla realizzazione dell’opera e lungo conflitto istituzionale tra Regione, Provincia e Comuni conclusosi nel 2011 con la concorde intesa di una parziale revisione progettuale della c.d. “strada-parco” Maglie-Leuca (riduzione da quattro a due corsie dell’ultimo tratto fino a Leuca, eliminazione del viadotto di San Dana, una serie di variazioni altimetriche per ridurre ulteriormente l’impatto sul territorio ed altri accorgimenti della stessa natura e finalità);

Preso atto che:
-nel maggio 2016, rispondendo a un’interrogazione alla Camera dei Deputati sui tempi di realizzazione dei lavori di ammodernamento della S.S. 275, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha dichiarato testualmente: “Con Anac e Anas stiamo valutando la situazione alla luce dell’ultima sentenza del Consiglio di Stato e delle numerose inchieste della Magistratura contabile e penale, poi per la Statale 275 Maglie-Leuca seguiremo lo stesso metodo che abbiamo seguito, con Anac, per garantire i cantieri dell’Expo di Milano e del Mose di Venezia. Quest’opera, purtroppo, è la prova di come in Italia opere pubbliche interamente finanziate possano incagliarsi per 20 anni tra burocrazia, ricorsi, progettazioni fatte male e bandi inadeguati. Ma ci attiveremo con Anas e Anac per cantierizzarla al più presto”;
-ancora prima la Regione Puglia, con la risposta dell’Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità Giovanni Giannini ad una interrogazione dello scorso ottobre, ha reso noto che in quello stesso mese “Nel corso di un incontro tra il Presidente dell’Anas, Vittorio Armani, il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il sottoscritto, finalizzato alla condivisione delle relative programmazioni infrastrutturali, è stata confermata da parte della Regione Puglia la volontà e l’interesse alla realizzazione dell’arteria per tutta la sua estensione”.

Rilevato che:
-negli ultimi giorni si sono rincorse voci secondo cui Anas avrebbe intenzione di annullare la gara che, dopo anni di attesa e di travagli, era giunta alla fase di assegnazione dei lavori, per bandirne una nuova;
-tutto ciò produrrà inevitabilmente nuovi contenziosi, lungaggini burocratiche e di conseguenza anni di estenuante attesa con relativa perdita del finanziamento.

Considerato che:
-nonostante le numerose sollecitazioni, l’opera ad oggi non è ancora partita;
-questa infrastruttura riveste vitale importanza per l’intero Capo di Leuca, sia dal punto di vista della sicurezza che da quello dello sviluppo socio-economico;
-in difetto dell’ammodernamento della S.S. 275, il territorio del sud salento rischia di rimanere isolato con grave danno sia per le persone che per il sistema produttivo;
-appare inammissibile e nel contempo grottesco che un’opera pubblica, ritenuta dai cittadini, dagli imprenditori, dai sindaci, dal governo regionale e da quello centrale infrastruttura strategica irrinunciabile, nonché approvata, rivista progettualmente e interamente finanziata da decenni, non sia ad oggi neppure cantierizzata.

Valutato che:
-lungo il nuovo tracciato della S.S. 275, in agro di Tricase ed Alessano, sono state rinvenute lo scorso anno delle discariche di rifiuti di ogni tipo interrati, le quali dovranno essere giocoforza bonificate a spese delle imprese aggiudicatarie dell’appalto, se del caso attraverso le economie di gara, prima dell’intervento infrastrutturale;
-qualsiasi ulteriore modifica progettuale all’ultimo tratto dell’arteria stradale, ben può essere esaminata ed approvata nel corso dei lavori del primo tratto Maglie-Montesano;
-in ogni caso, è improcrastinabile la realizzazione immediata di una rotatoria, se pure in forma provvisoria e removibile, in sostituzione dell’impianto semaforico all’altezza dell’incrocio della zona industriale di Surano, un vero e proprio imbuto che tanto sta penalizzando il Capo di Leuca.

IMPEGNA IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

-ad assumere, nell’ambito delle Sue prerogative e con tutti gli strumenti idonei, ogni iniziativa necessaria affinché si proceda celermente all’affidamento dei lavori di ammodernamento della S.S. 275 Maglie-Santa Maria di Leuca, pur con tutti gli opportuni controlli sulle procedure, per garantire legalità e trasparenza, e con la valutazione, se del caso, di ulteriori modifiche progettuali all’ultimo tratto dell’arteria stradale nel corso dei lavori del primo tratto Maglie-Montesano;
-a valutare altresì la possibilità di intraprendere adeguate iniziative, anche di natura giudiziaria, nei confronti di ANAS Spa per le anomalie che, a dire della stessa azienda (esclusiva responsabile del procedimento), avrebbero sinora impedito l’avvio dei lavori, e per il conseguente ristoro dei danni cagionati ai territori ed ai cittadini della Provincia di Lecce;
-ad assicurarsi che, prima dell’intervento infrastrutturale, vengano bonificate a spese delle imprese aggiudicatarie dell’appalto, se del caso attraverso le economie di gara, le discariche di rifiuti interrati, rinvenute lo scorso anno lungo il nuovo tracciato dell’arteria statale, in agro di Tricase ed Alessano;
-a richiedere e ad attivarsi per la realizzazione immediata di una rotatoria, se pure in forma provvisoria e removibile, in sostituzione dell’impianto semaforico all’altezza dell’incrocio della zona industriale di Surano.

DELIBERA, ALTRESI’, DI INVIARE IL PRESENTE ORDINE DEL GIORNO A TUTTI I CONSIGLIERI REGIONALI E PARLAMENTARI SALENTINI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *