Politica, Salute

SANITA’ CONTINUANO I RETROMARCIA DELLA REGIONE SUL PIANO DI RIORDINO

Continuano i retromarcia da parte della Regione sul piano di riordino ospedaliero, prima la confusione sulla soppressione o meno dei punti nascita, adesso e’ la volta del ticket di 2 euro per le prenotazioni nelle farmacie. 

Evidentemente la futura competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale e l’elezione del presidente fa si che Vendola ed il suo esecutivo vadano nel pallone, visti i continui cambi di rotta per cercare di tenere tutti contenti.

A far scattare l’allarme , e la presa di posizione durante il Consiglio regionale, le polemiche per le lunghe code presso i cup di Puglia e del Salento. Migliaia di cittadini in queste settimane hanno invaso  centri di prenotazione all’interno delle Asl per evitare il pagamento dei due euro sulle prenotazioni effettuate in farmacia.

Ora passa tutto nelle mani della Commissione Sanità, così come deciso dal Consiglio regionale, per evitare l’esborso dei due euro di ticket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.