• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Attualità, Curiosita', Senza categoria

SBALZI DI TENSIONE IL CONSUMATORE PUO’ ESSERE RISARCITO IN CASO DI DANNI

In questi giorni sono sempre più frequenti i black out derivanti da sbalzi ed interruzioni di energia elettrica. Diversi consumatori stanno segnalando allo Sportello dei Diritti disagi derivanti dalle interruzioni improvvise e prolungate.
Quartieri interi delle città, e non solo, sono rimasti per molto tempo privi di energia elettrica.
I guasti elettrici potrebbero danneggiare componenti di elettrodomestici e/o apparecchiature elettroniche, sottoposte ad innaturali sollecitazioni a causa delle interruzioni improvvise.

Laddove si accerti che i danni siano riconducibili alle interruzioni o agli sbalzi di tensione improvvisi l’utente può attivarsi nei confronti del gestore/fornitore di energia elettica richiedendo, ove sussistano i presupposti, il risarcimento per gli eventuali danni subiti.

Sul punto la Corte di Cassazione con la nota sentenza n° 11193 del 15.05.2007 ha confermato che la società erogatrice di energia elettrica è tenuta a risarcire i danni subiti dagli utenti a causa degli sbalzi e di interruzioni accidentali di corrente, secondo responsabilità per l’esercizio di attività pericolosa ai sensi dell’art. 2050 c.c. “La società erogatrice di energia elettrica risponde a titolo di responsabilità per attività pericolosa dei danni subiti dagli utenti a causa degli sbalzi di corrente” .

Alla luce di tanto, il consumatore può senz’altro segnalare tali inconvenienti inviando tempestivamente una raccomandata e/o PEC al gestore affinché chiarisca la causa delle interruzioni elettriche ed accerti i danni lamentati dall’utente e, ove sussistano i presupposti, risarcisca i danni.
 

Autore/Fonte: avv. giuseppe papagni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *