• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cronaca, Marina Serra, Tricase

SBARCO DI OLTRE 160 MIGRANTI NELLA NOTTE A MARINA SERRA

Il barcone soccorso a Tricase (foto Toma) tratta da la Gazzetta del Mezzogiorno

MARINA SERRA – Sono oltre 160 i migranti di varie nazionalità soccorsi nella notte nel mare mentre erano in procinto di sbarcare a Marina Serra di Tricase.

Erano in difficoltà, incagliati sulla scogliera, intorno alle 2,30 circa a bordo di un barcone di 15 metri arrivato in corrispondenza del ristorante “Grotta matrona”. Degli scafisti nessuna traccia, probabilmente dopo averli abbandonati sono riusciti a scappare.

I soccorsi sono stati coordinati dalla sala operativa della Capitaneria di Porto di Gallipoli che ha impegnato due motovedette e un elicottero fatto arrivare sul posto oltre a due mercantili in transito nel canale d’Otranto che sono stati fatti dirottare nella zona.

La maggior parte dei migranti, e’ di nazionalita’ indiana, afgana e pakistana, c’e’ anche un iraniano.  Tra di loro c’erano dieci donne e venti minorenni. Alcuni migranti che erano in ipotermia e completamente bagnati sono stati immediatamente soccorsi dal personale del 118, dai militari della Guardia di Finanza e dai volontari della Croce Rossa.

Per molti  di loro si è reso necessario il trasporto in ospedale a causa delle loro condizioni di salute precarie.

Altri sono sono stati condotti al centro di accoglienza Don Tonino Bello di Otranto dove si sono svolte le operazioni di identificazione e registrazione, ed una sessantina circa invece sono stati smistati nel palazzetto dello sport di Galatina adibito per l’emergenza a centro di accoglienza, essendo il centro idruntino ormai al limite della capienza.

Il barcone che nella notte e’ rimasto in balia del mare in tempesta e che per fortuna non e’ andato a fondo e’ stato recuperato con non poche difficolta’ nella mattinata di oggi dai F.lli Turco titolari del cantiere nautico “Hobby Nautica” di Tricase.

Qui il video del recupero concessoci dall’assessore Sergio Fracasso che ha seguito la vicenda per tutto il tempo.

Successivamente il peschereccio e’ stato condotto nel Porto di Tricase dove e’ stato sottoposto a sequestro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *