Attualità

SEI SALENTINI PER LE RIPRESE DELLA NUOVA FERRARI

MARANELLO – Sei salentini per una “rossa”. Ha la firma di una troupe leccese – guidata da Roberto Leone di Melchioni elettronica Sud – lo spot con cui ieri, a mezzogiorno in punto, la Ferrari ha svelato al mondo la silhouette della nuova monoposto, battezzata Sf15-T. La nuova vettura sarà affidata alle mani sapienti di Kimi Raikkonen e del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel per affrontare il prossimo campionato di Formula 1.

Il video – che dura poco meno di due minuti – è stato realizzato con tecnologie innovative, compreso il 3D, e con la tecnica del “time lapse”, che consiste nel velocizzare azioni che accadono lentamente. In questo caso, l’azione scelta per svelare il volto della nuova monoposto è la fase dello “steakeraggio”, cioè il momento in cui l’auto esce dal garage interamente rossa e poi acquista un nuovo volto grazie agli adesivi (gli steaker, appunto) che le vengono applicati come rivestimento. La troupe, dopo aver sottoposto ai manager Ferrari la propria idea di spot, è stata convocata a Maranello.

Com’è nello stile di Roberto Leone – che ha già realizzato il video per promuovere Lecce come Capitale della cultura ed è stato coinvolto nelle riprese dell’inno dei Mondiali, girato da Giovanni Veronesi con i Negramaro nello stadio di Lecce – anche per questo spot è stato utilizzato un drone.

Il video si apre, infatti, con una veduta aerea della sede Ferrari. Su ritmi incalzanti, il drone si avvicina fino a fare il suo ingresso nello stabilimento Ferrari dalla porta principale. Qui, dribblando meccanici e impiegati e in un unico piano-sequenza, l’occhio meccanico giunge fino alla monoposto, che appare ancora “nuda”, coperta solo dalla sua inconfondibile vernice rossa. A questo punto i ritmi accelerano e, in pochi secondi, la Sf15-T assume il volto che esibirà in pista. Rispetto alle vetture del passato, la 61esima Ferrari di Formula 1 ha “forme” più eleganti.

Le differenze, rispetto alle monoposto del passato, si concentrano sul musetto. «Dopo diverse stagioni caratterizzate da un’estetica piuttosto sgradevole – dicono dalla Ferrari nella nota di presentazione della nuova vettura – nel 2015 il regolamento permette di avere sulla SF15-T un musetto dalla forma più attraente, che garantisce anche eccellenti prestazioni aerodinamiche».

Due giorni di lavoro in full immersion per i sei salentini. «È stato un lavoro entusiasmante – racconta da Maranello Roberto Leone, regista e produttore della clip – ma non certo il primo che ho fatto per un cliente prestigioso come Ferrari. Il video è stato realizzato con una tempistica record: un giorno di girato e un altro di montaggio, a ritmi vorticosi. Abbiamo completato il lavoro alle 10.30 di venerdì e già a mezzogiorno, come previsto, la nuova monoposto è stata presentata a tutto il mondo attraverso le nostre immagini».

Della troupe inviata a Maranello hanno fatto parte, oltre a Leone, altri 5 salentini: Stefano Tramacere, operatore e montatore; Marco Spedicato, assistente di produzione; Diego Silvestri, assistente operatore; Andrea Di Tondo e Andrea Carpentieri ai contenuti in 3D. Partner tecnico è stato il centro fotografico leccese di Ottorino Cappello.

Per vedere il video made in Salento, basta seguire QUESTO LINK. Per sentire il rombo del motore della Sf15-T, invece, bisognerà aspettare ancora qualche ora: la monoposto prenderà parte alla prima sessione di test invernali, in programma da domani al 4 febbraio sul circuito di Jerez de la Frontera.

 

Fonte: Quotidiano di Puglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *