Cronaca, Tricase, Truffa

SI FINGEVANO TECNICI DEL GAS, NEI GUAI 22ENNE DI TRICASE

TRICASE/MILANO – Si spacciavano per tecnici del gas della societa’ bresciana G.A.S. srl e riuscivano a farsi accogliere in casa dalle loro vittime a cui vendevano dei rilevatori di fumo, di scarsa qualità, spacciandoli e pagandoseli come rilevatori di fughe di gas al prezzo di 399,00 euro.

La truffa e’ stata scoperta grazie ad una azione congiunta di Polizia Carabinieri e Polizia Locale, coordinati dal pool antitruffe della procura di Milano.

Si stima che i raggiri perpetrati nel periodo che va da novembre 2018 a febbraio 2019 ai danni di ultrasettatenni siano stati almeno 48, ma si sospetta che siano molti di più, per un incasso di oltre 110mila euro.

A finire nei guai insieme ad altri 5 “colleghi”, tutti residenti nel bresciano, con l’accusa di truffa aggravata anche E.M., 22 anni di Tricase. Per tutti e’ stato stabilito l’obbligo di dimora e il divieto di allontanamento notturno.

Secondo quanto dichiarato in conferenza stampa dal sostituto procuratore Eugenio Fusco “le truffe sono state messe a segno con “metodi molto pericolosi“: i finti tecnici non solo affiggevano nei condomini, per lo più popolari, gli avvisi delle loro successive visite, ma si presentavano a casa degli anziani con speciali giubbotti, simili a quelli dei veri tecnici del gas. Come risultato dai sequestri, inoltre, avevano timbri e una modulistica per firmare i contratti. Oltre a un’agenda fitta di appuntamenti e il “vademecum del perfetto venditore”.

Le indagini erano state avviate grazie la segnalazione di una vittima che ha permesso alle forze dell’ordine di sequestrare “una serie di volantini e altro materiale di notevole interesse investigativo”. Molte delle persone raggirate hanno dichiarato che “i tecnici li avevano indotti all’acquisto convincendoli che i rilevatori di fumo sono dispositivi previsti obbligatoriamente dalla legge e indispensabili a evitare fughe di gas”.

fonte notizia: Il Fatto Quotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *