• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Senza categoria

SPECCHIA OMICIDIO NOEMI. RISCHIA IL LINCIAGGIO IL REO CONFESSO L.M.

SPECCHIA – Dopo essere stato per tutto il giorno sotto interrogatorio presso la caserma dei Carabinieri di Specchia alla presenza del proprio difensore e del procuratore capo del tribunale dei minori Maria Cristina Rizzo, il reo confesso L.M. e’ stato portato via pochi minuti dopo la mezzanotte.

I militari hanno fatto fatica a contenere la folla di oltre 300 persone rabbiose che stazionava di fronte la caserma.

La situazione delicata e gli animi troppo accesi hanno indotto i Carabinieri a chiedere numerosi rinforzi alla Compagnia di Tricase.

Passata da poco la mezzanotte hanno caricato velocemente in macchina il ragazzo che indossava una felpa bianca con cappuccio il quale prima di entrare in auto ha salutato la folla con un sorriso di sfida non prima di aver fatto a tutti la linguaccia e il dito medio  provocando così la reazione della gente che ha preso a calci e pugni l’auto dei carabinieri, urlando contro l’omicida parole sprezzanti fino a sfiorare il linciaggio.

L.M. e’ stato prima portato presso la caserma della Compagnia di Tricase e dopo una breve sosta e stato condotto a Lecce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *