Politica, Specchia

SPECCHIA, SI DIMETTE L’ASSESSORE LUCA RIZZO.

Specchia. Neanche il tempo di iniziare ( era lo scorso maggio), e la giunta Martinucci perde il primo pezzo: Gianluca Rizzo ha rassegnato le sue dimissioni dall’incarico di assessore ai lavori pubblici al comune di Specchia.

La decisione è stata formalizzata alla sindaca Martinucci e all’ufficio protocollo del comune il 21 aprile scorso.

L’ormai ex assessore era stato eletto nella lista “Fare” circa 12 mesi fa. Lista che con 1465 voti , ha consegnato la fascia tricolore per la prima volta ad una giovane imprenditrice donna, Alessandra Martinucci.

Luca Rizzo lascia la giovane sindaca in polemica chiarendo che :”Tale decisione è dovuta al fatto che, purtroppo i condizionamenti che si subiscono dal primo giorno e che lei non è riuscita a debellare, hanno frenato ogni azione positiva per il bene del paese,oltre che a dover subire quotidianamente messaggi di indubbia qualificazione da persone che non possiamo nominare e che lei non è riuscita a domare”.

Inoltre: “Resterò consigliere comunale per poter dare ai miei cittadini tutto ciò che gli era stato tolto da oltre vent’anni di cattiva gestione. Avevo cominciato se pur a rilento,con l’estensione delle linee guide del gas,ad avviare progetti per il rifacimento delle strade ( alcune già asfaltate altre già deliberate).Ho anche fatto richiesta all’AQP di completare i tronchi mancanti. Con un finanziamento di 50 mila euro ho provveduto a fare illuminare alcune zone “dimenticate”. Insieme al vice sindaco abbiamo promosso interventi di manutenzione presso le case popolari oltre all’interessamento presso gli uffici regionali per l’ottenimento di 155.000 euro (tetto scuole materne)in grande collaborazione con l’ufficio tecnico. Sempre grazie all’ufficio tecnico le ricordo signora sindaca che per l’inesperienza amministrativa fu inviato un pacco contenete un bando per le piste ciclabili di un milione ottocentomila euro in maniera errata che solo grazie all’impegno dell’arch. Baglivo il problema fu risolto. Le ricordo inoltre che grazie all’impegno dell’ing. Bramato siamo riusciti a recuperare la somma di 650mila euro circa per la raccolta di acque bianche. Ho portato a termine con gli atti il progetto di piazza Moro e il rifacimento del campo sportivo.

Ancora Rizzo:” Mi fermo, sulle altre attività sia rilevanti che di basso profilo, di cui avrò cura di recitarle in consiglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *