Solidarieta', Specchia

SPECCHIA SI MOBILITA PER CATENA UMANA

Dal cuore di Specchia al cuore d’Italia una catena umana di Solidarietà

Una #catena è una serie di anelli agganciati uno all’altro. Diventa #umana quando costituita da persone che si abbracciano, raccolgono le energie e le uniscono in favore della stessa causa.
“Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano” – diceva Madre Teresa di Calcutta; e continuava: “ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno.”

Il 12 Settembre da Specchia partirà una #catenaumana di forza, energia e speranza, organizzata dalla Pro Loco di Specchia col patrocinio del Comune. Un paese, Specchia, che si stringe attorno ad Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e a tutto il centro Italia,  con una catena che se non sarà in grado di ricucire una cicatrice di sangue, ci auguriamo almeno possa lenire il dolore.

La giornata sarà interamente dedicata alla raccolta fondi in favore di tutti coloro colpiti dalla tragedia.

Le guide della locale Pro Loco, nella mattinata e nel pomeriggio, vi accompagneranno lungo i vicoli e le corti di Specchia, uno dei venti gioielli d’Italia.
A partire dalle 17.00 in Piazza del popolo, saranno allestiti un mercatino dell’usato e una riffa e per i più piccoli sarà a disposizione un truccabimbi.

Dalle ore 16.00 alle 18.00, nelle sale espositive e sul terrazzo di Palazzo Protonobilissimo Risolo, saranno tenuti dei laboratori: ceramica con Agostino Branca, pizzica con Moana Casciaro, tamburello con Sergio Pizza ed Emozioni in Libertà a cura di M. Rosaria Ciullo e Repost Lab Specchia.

Nella bellissima cornice della terrazza panoramica di Palazzo Protonobilissimo Risolo al tramonto, alle 18.30 si esibirà P40, menestrello salentino dei giorni nostri, grande talento di questa terra che, con solo con una chitarra e la sua voce, vi incanterà e vi farà perdere nei colori del tramonto.

Dalle 19.30 nel meraviglioso salotto di Piazza del Popolo si susseguiranno sul palco: gli EX – ODIA, “dall’origine”, primo live di questo nuovo gruppo salentino che inaugura la serata di #CatenaUmanaSpecchia spaziando da Bon Jovi ai Red Hot, da Joan Jetts ad Alex Britti, Zucchero e Ligabue; i Camden, gruppo nato nel novembre del 2009 da un’idea comune di Massimo Munitello (basso), Ester Ambra Giannelli (voce e chitarra) e Gabriele Turso (batteria) che rende omaggio alla musica inglese dagli anni 60 ai nostri giorni in chiave acustica; Francesca Profico che, dopo la bellissima esperienza a The Voice of Italy, con il suo talento ci incanterà e La Vecchia Guardia, che con la voce di Fausto Cota e la chitarra di Mattia Carluccio, uniti al basso di Danilo Troisi e alla batteria di Edoardo D’Ambrosio, ci offrirà un meraviglioso viaggio nel cantautorato italiano.

Per concludere, dalle 21.30 sul palco di Piazza del Popolo, direttamente dalla Notte della Taranta sul palco di #CatenaUmanaSpecchia le voci di Ninfa Giannuzzi, Anna Cinzia Villani, Luigi Marra, il ritmo di Sergio Pizza, Carlo Canaglia, Giacomo Filippo Casciaro e i passi di Laura Boccadamo e Moana Casciaro. Sarà una catena senza fine, sarà un incastro di stelle.

Vi aspettiamo, siate anelli anche voi in questa grande Catena Umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *