Ambiente, Economia, Tricase

SPETTRO “ECOTASSA” PER 50 COMUNI COMPRESO TRICASE. “COPPOLA: SIAMO IN REGOLA CI FAREMO SENTIRE, FAREMO RUMORE.”

La notizia e’ di ieri , 50 comuni su 97  della Provincia di Lecce dovranno o dovrebbero pagare l’ecotassa 2014 nella misura di 25,82 euro per ogni tonnellata di rifiuti conferita  in discarica. A renderlo noto e’  il Dirigente del Servizio Gestione Rifiuti e Bonifica della Regione Puglia con determina nr. 18 del 15 gennaio 2015, il quale ha come compito di verificare le percentuali di raccolta differenziata di ogni ente. L a Regione Puglia quindi batte cassa e per 47 comuni  dei 50 applica l’aliquota massima.

Si salvano solo Poggiardo e Giuggianello i quali risultano essere in migliori e pagheranno  3,75 euro a tonnellata, seguiti da una pattuglia di altri comuni che pagheranno 5 euro e 7,50 euro.  A mettersi al riparo durante la proroga sono stati i comuni di Andrano, Campi, Castro, Diso, Martignano, Morciano di Leuca, Montesaano, Muro Leccese, Otranto, Palmariggi, San Cesario e Taviano.  Non mancano le sorprese, la stangata si abbattera’ anche sui comuni come Melpignano e Corigliano d’Otranto, cosidetti “ricicloni” in quanto gia’ da tempo avevano avviato un percorso “differenziato”, che pure pare non sia bastato ad evitare il salasso. Ci sono poi comuni che dalla determina risulta abbiano inviato documentazione incompleta o non conforme: Alezio, Cursi, Lizzanello, Nociglia, Ortelle, Scorrano, Tiggiano, Specchia, Uggiano La Chiesa), comuni che pare non abbiano presentato alcunche’ Castrignano de’ Greci, Leverano, Trepuzzi e Veglie e comuni che l’obiettivo sembra che non lo abbiano proprio centrato e tra questi al momento c’e’ Tricase insieme ad Alliste, Botrugno, Caprarica di Lecce, Corsano, Giurdignano, Melissano, Patu’, Sanarica, Sogliano Cavouer, Soleto, Spongano.

Dura la reazione del Sindaco di Tricase Antonio Coppola al quale non tornano i conti in merito al mancato raggiungimento dell’obiettivo o al mancato invio delle comunicazioni: “Noi abbiamo raggiunto il risultato gia’ a Giugno e per meri disguidi formali si penalizza una comunita’? Allora in Regione sono solo degli esattori! Ci faremo sentire, faremo rumore”.

Indignato anche l’Assessore Fracasso  che  dichiara ” L’eco tassa a Tricase non si paghera’, perchè è stato uno dei primi paesi a rientrare nel limite del 5% di aumento della differenziata, e quindi risulta tra i paesi più virtuosi del Salento, non si gioca su questi argomenti perche’ la gente non ne può piu’!

Si preannunciano quindi una valanga di ricorsi contro questa determina che vanno ad aggiungersi agli altri gia’ in essere, secondo gli enti infatti il tributo non dovrebbe superare i 5 euro a tonnellata cosi’ come stabilito dal Consiglio di Stato in precedenza che aveva provveduto a sospendere i precedenti provvedimenti in materia, in quanto il sistema di gestione dei rifiuti della Provincia di Lecce determina  una percentuale bassa di rifiuti portati in discarica, infatti il 46% viene recuperato, il 30% viene assorbito dalle varie procedure di processo e solo il 24% finisce effettivamente in discarica.

Continua dunque la querelle ecotassa si, ecotassa no, che vede contrapposta una Regione abbastanza confusa a dei comuni gia’ con l’acqua alla gola a causa dei tagli dello stato centrale.

Ecco la determina.

file:///C:/Users/Carlo/Downloads/Atto%20-2015_5_090_DIR.pdf

Fonte: Quotidiano di Lecce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *