Cronaca, Religione

SPONGANO: PARROCO CONTRO LE FOTO ARCOBALENO SU FB. NIENTE NULLA OSTA PER FARE PADRINI O MADRINE!

SPONGANO – Per chi non lo sapesse LGBT sta per Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender. Facebook, per festeggiare la giornata a favore dei diritti LGBT, ha messo a disposizione un’applicazione per colorare con motivo “arcobaleno” le foto dei profili degli utenti.

L’iniziativa ha riscosso un grande successo tra gli utenti,  tant’e’ che da oggi moltissimi profili hanno usufruito dell’applicazione,  ma a don Emiliano De Mitri – vice parroco di Spongano,  33enne originario di Poggiardo, non è piaciuta affatto e lo ha fatto sapere a tutti tramite il suo profilo facebook con queste parole: 

” Ora basta! Tutti quei parrocchiani che ‘coloreranno’ le foto arcobaleno a sostegno delle organizzazioni LGBT non sapendo nemmeno cosa sono e quali sono le teorie gender non avranno da me: 1) certificato – nulla osta per fare padrini-madrine  2) non avranno incarichi come educatore-catechista o responsabile di associazioni ecclesiali con finalità educativa. Perché in netto contrasto con il Santo Vangelo. Qualsiasi replica a questo post verrà cancellata”.

L’opinione di don Emiliano circa il mondo LGBT era arcinota, in un altro post del 14 giugno scorso scriveva: “Scomunica leatae sententiae per tutti coloro che fanno parte di organizzazioni e circoli che promuovono l’ideologia gender! Questo va fatto”.

lgbt2

Quindi nessun certificato di padrino o madrina ai parrocchiani che si sono permessi di colorare la foto sul profilo Facebook esprimendosi cosi’ a favore dell’orgoglio omosessuale. Nel frattempo il caso e’ scoppiato provocando fragorose polemiche tra i fedeli del piccolo paese e non e si sta estendendo sempre di piu’,  assumendo proporzioni nazionali, al punto che alcune testate nazionali hanno o stanno riprendendo la notizia.

Facebook, viste le numerose segnalazioni e proteste giunte in giornata ha provveduto a disattivare l’account del vice parroco, decisione questa che cozza con la liberta’ di espressione giusta o sbagliata che sia di un individuo sia esso parroco o altro. 

Si puo’ essere d’accordo o meno con “don Emiliano”, ma quello che viene da chiedersi è: si e’ mai schierato con la stessa vivacita’ e fermezza contro i pedofili e la pedofilia vaticana… oppure in quel caso è stato più indulgente verso i “sacerdoti che sbagliano” .…?

 

fonte: leccesette

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *