• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cinema, Cultura

SUPER ZALONE E SUPER INCASSO: 7 MILIONI IL PRIMO GIORNO PER “QUO VADO” + VIDEO COLONNA SONORA.

E’ record per  il cinema italiano e per Checco Zalone.  L’attesissimo nuovo film ‘Quo Vado?’ uscito il primo gennaio, ha venduto oltre oltre un milione di biglietti ed ha incassato oltre 7 milioni di euro. Per il film prodotto dalla Tao 2 e Medusa gli incassi, secondo i dati Cinetel, sono stati ieri, primo giorno di uscita, 6.857.000 su 1078 sale.

“Il dato è provvisorio per difetto – commenta all’ANSA soddisfatto il produttore Pietro Valsecchi – mancano all’appello circa 250 sale e supereremo così i sette milioni. Sono stati venduti per questa commedia apprezzata anche dalla critica oltre un milione di biglietti”

Zalone-Banfi@MaurizioRaspante

Il film batte tutti i record e sale sul podio come miglior incasso nelle prime 24 ore, battendo Harry Potter e i doni della morte – parte II (3,2 milioni), Spiderman (2,8 milioni) e l’ultimo Star Wars (1,8 milioni). Con Quo vado Zalone batte anche se stesso: Sole a catinelle, uscito il 31 ottobre 2013, aveva raccolto il primo giorno 2.354.057 euro (343.767 presenze), mentre Che bella giornata, uscito il 5 gennaio 2011, aveva fatto segnare al botteghino nelle prime 24 ore 2.718.522 euro (410.037 presenze). Un record annunciato dai risultati delle proiezioni di mezzanotte e mezza del 31 dicembre: solo nel circuito Uci erano state registrare 133 mila presenze, pari a 1.150.000 euro, mentre nelle sale The Space le presenze erano state 95 mila, pari a 850.000 euro.

mlml-1024x683

Non si smentisce mai Checco Zalone. Nel suo nuovo film riporta perfettamente i luoghi comuni degli italiani, mostrando se stesso come un meridionale bamboccione e maschilista. La trama centrale di Quo Vado? gira a 360 gradi intorno al tema del posto fisso, considerato come un lusso per i più fortunati. La sua mamma lo venera e lui si gode tutti i privilegi riservatagli, finché un taglio previsto dal governo non lo obbliga a trasferirsi lontano dalla sua Puglia.

Zalone-Modugno-pasta-1024x721

Arriverà così a cimentarsi in una lunga variante di lavori nei luoghi più disparati del globo fino a giungere al Polo Nord come ricercatore in difesa delle specie animali protette. Qui conoscerà la sua amata Valeria (Eleonora Giovanardi) ma soprattutto l’alta civilizzazione della Norvegia, dove vivrà con la sua fidanzata ed i tre figli di lei. Checco diventerà così un cittadino modello, tutto il contrario del tamarro bamboccione del sud Italia. Una serie di esilaranti gag metterà a confronto il Bel Paese con il perfetto stile di vita nel nord Europa, finché Checco non sentirà un improvviso richiamo dalla sua patria.

la prima Repubblica

Fonte: ANSA – Correttainformazione.it

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *