Cronaca, Tiggiano

TIGGIANO: FERI’ UNA DONNA CON UN BASTONE PER UN PARCHEGGIO. CONDANNATO A 6 MESI DI RECLUSIONE.

Immagine tratta dal web


TIGGIANO (Lecce) – Colpi di bastone per un motivo piuttosto futile: la donna aveva parcheggiato la propria auto in un’area in cui, a dire dell’aggressore, non era stata autorizzata. Gianluca Nuccio, 40enne di Tiggiano, è stato condannato a sei mesi di reclusione così come disposto dal giudice onorario Alida Accogli con le accuse di ingiuria, lesioni aggravate e danneggiamento aggravato ai danni

della vicina di casa: E.M., un’insegnante 42enne, originaria della provincia di Bari. Il giudice ha riconosciuto all’imputato l’attenuante del vizio della seminfermità mentale accertata con una perizia disposta dal giudice ma Nuccio non potrà comunque beneficiare della sospensione della pena. Il suo avvocato difensore Tony Indino aveva chiesto l’assoluzione e in subordine il minimo della pena valutato l’esito della consulenza medica. L’aggressione risale alla mattina del 31 ottobre di tre anni fa. L’insegnante, già da tempo, aveva acquistato un’abitazione a Tiggiano e aveva raggiunto il Salento per trascorrere il ponte di Halloween. L’aggressione sarebbe scaturita per problematiche relative al parcheggio dell’autovettura dell’insegnante anche se in quell’occasione la parte civile era stata autorizzata da un altro vicino. Sta di fatto che Nuccio recuperò un bastone e la colpì alla testa e allo zigomo. L’insegnante dovette fare ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso che le diagnosticarono ferite guaribili in una settimana. La 42enne, assistita dagli avvocati Paolo Cantelmo e Rocco Rizzello, decise subito di querelare il vicino di casa a dir poco molesto dando il via alle indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.