Cultura, Tricase

TRICASE, AL POSTO DEL PRESEPE VIVENTE UNA GRANDISSIMA STELLA COMETA

TRICASE – Dopo 41 anni il Presepe vivente di Tricase si ferma a causa del Covid. Lo ha annunnciato il comunicato tempo fa con il seguente comunicato:

Il comitato presepe vivente, riguardo alla 41^ edizione del presepe (2020-2021), comunica che a causa dell’ evolversi con preoccupante aumento dei contagi”, l’evento di quest’anno non verrà fatto.

Nato per volere di Andrea Rizzo e di alcuni amici nel 1976, l’iniziativa del Presepe vivente si è consoldata nel tempo fino ad arrivare ai giorni nostri, mantenendo la tradizione di rappresentare la Natività presso la collinetta di Monte Orco prefiggendosi unicamente la finalità di solidarietà sociale, facendo opere di beneficenza oltre che tutelare e valorizzarela natura e l’ambiente.

Grazie al suo successo Tricase è stata battezzata la “Betlemme d’Italia“.

“Una iniziativa di memoria la intrapendiamo lo stesso – annuncia Lino Peluso, genero del compianto Andrea Rizzo – realizzeremo una grandissimma stella cometa, visibile da lontano, non solo da Tricase, che illuminerà per tutte le feste di Natale la collina, per ricordare a tutti che il Natale del Presepe vivente non muore, ma da appuntamento al Natale 2021.

Le troppe presenze – Continua Peluso – che di anno in anno hanno toccato oltre i centomila visitatori, ci hanno consigliato di prendere la decisione dello stop a questa edizione.”

Fonte notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *