Antonio De Donno, Covid-19, Tricase

TRICASE, ANTONIO DE DONNO NON SOLO SINDACO MA ANCHE CENTRALINISTA

TRICASE – Non solo Sindaco, ma anche centralinista.

Antonio De Donno Sindaco di Tricase, dopo aver chiuso la casa comunale a causa di un caso di covid che ha interessato un assessore della sua giunta e a sua volta sfiorato giorni fa dal contagioso virus, tanto da indurlo ad un isolamento fiduciario di alcuni giorni, presta momentaneamente servizio in Comune rispondendo al telefono per trasmettere le urgenze agli impiegati dei rispettivi uffici.

“Viviamo un triste momento di emergenza. Vi ringrazio veramente per quello che state facendo per contenere il virus e per rispettare le norme. Vi prego di continuare a farlo e di sensibilizzare tutti a rispettarle.

“Solo solo in questo splendido palazzo e ho avuto la netta sensazione che se non fossi venuto a rispondere al telefono, la cittadinanza sarebbe rimasta isolata dal comune e l’amministrazione a sua volta non avrebbe avuto modo di ascoltare le Vostre istanze quotidiane. Ho preso appunti che trasferiro’ ai funzionari che sono nelle loro case a lavorare in modalità smart working.”

Questo è un comune che non è ancora pronto a diventare quello che noi vorremmo che fosse, una vera città smart, una città del 2020 che rispetti e degna di una agenda digitale importante, ma stiamo lavorando e affinche’ non lo diventera’ ognuno di noi si deve immpegnaree sacrificare perche’ quel filo rosso che lega l’amministrazione alla città continui ad essere forte e solido.

Continuerò a venire in Comune e fare quanto possibile perché non si inceppi tutto e non lo faccio certo per presenzialismo ma solo per spirito di servizio“.

Siamo in un periodo di emergenza e daremo priorità alle emergenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *