Sport, Tricase

TRICASE CALCIO: ANCORA UNA SCONFITTA. BRANA’: SIAMO STATI ARRUFFONI E MAI CONCRETI.

ASD Atletico Tricase
Fonte. Terza vittoria stagionale (dopo il doppio successo di Coppa Italia) dell’Otranto sul Tricase. Nella seconda giornata di campionato, gli idruntini hanno superato i rossoblu per 1-0 grazie al sigillo di Andrea Villani e ora guidano la classifica di Promozione a punteggio pieno. Lo stesso attaccante biancazzurro descrive il gol: “Ho fatto lo slalom in mezzo a tre avversari e poi ho anticipato il portiere Rocco Baglivo colpendo la sfera di punta, come si fa quando si gioca a calcetto. Ho segnato un gran bel gol e siccome me ne sono reso conto ho esultato con grande gioia, nonostante mi fossi ripromesso di non farlo, per rispetto nei confronti dei tifosi del Tricase, sodalizio nel quale ho militato in

Eccellenza, trovandomi molto bene. La soddisfazione per avere siglato una rete spettacolare è stata più forte del proposito di restare tranquillo. La dedico al difensore Gianni Nestola che ha sbagliato un rigore, era molto giù per questo motivo e gli ho detto di stare sereno perché avremmo vinto la gara”. 

Soddisfazione anche nelle parole del tecnico Andrea Salvadore“Dopo aver battuto per due volte il Tricase in coppa, il match di ieri riservava molte insidie in quanto c’era il rischio di sottovalutare gli avversari, che invece sono forti. Le cose sono andate alla grande. Dopo aver corso un rischio in avvio, neutralizzato dal portiere under Giancarlo Abbracciavento, abbiamo preso nelle nostre mani le redini della contesa, creando numerose occasioni da gol e fallendo un penalty. Dopo esserci portati in vantaggio in avvio di ripresa, abbiamo insistitio tirando i remi in barca solo negli ultimi minuti”.
Amarezza nelle parole del tecnico rossoblu Giuseppe Branà“Questa è stata una sconfitta pesante, siamo scesi in campo con meno convinzione nelle nostre possibilità. Abbiamo cominciato bene, poi l’Otranto ci ha sovrastato con il suo più alto tasso tecnico. E abbiamo capitolato. Sono abituato ad assumersi le mie responsabilità: non abbiamo giocato e così non va bene. Siamo stati arruffoni, mai concreti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.