Covid-19, Politica, Tricase

TRICASE, CARITA’ E BAGLIVO SOLLECITANO IL SINDACO SU EMERGENZA COVID19

TRICASE – Cosa sta facendo l’amministrazione comunale di Tricase per fronteggiare nel migliore dei modi l’emergenza Covid-19?

I consiglieri comunali di minoranza Giovanni Carità e Antonio Baglivo continuano a chiedere al sindaco Antonio De Donnola convocazione dei consiglieri comunali per essere messi a conoscenza delle eventuali iniziative avviate e/o programmate per affrontare al meglio l’emergenza.

“In data 28/10/2020, in qualità di consiglieri comunali di minoranza, abbiamo richiesto al Signor Sindaco della nostra città, con nota ufficialmente protocollata, la convocazione dei consiglieri comunali per essere messi a conoscenza delle eventuali iniziative avviate e/o programmate per affrontare al meglio l’emergenza da Covid-19.

Ci dispiace constatare che a distanza di oltre venti giorni il Signor Sindaco non abbia ritenuto opportuno, se non necessario, rispondere alla nostra richiesta che aveva il semplice obiettivo di condividere un piano per la città e, ove fosse possibile, avanzare le nostre proposte in merito.

In questi giorni abbiamo più volte ascoltato semplici cittadini, commercianti, artigiani, dirigenti scolasti, operatori sanitari, recependo le più svariate segnalazioni di criticità e condividendo con loro eventuali risoluzioni.

Nella giornata odierna sono state tantissime le segnalazioni giunteci dalla cittadinanza di continui disservizi, emergenze e situazioni di comprovata difficoltà.

La riapertura del Comune e degli uffici comunali, stante la buona volontà dei dipendenti, ha messo ancora una volta in risalto carenze ormai croniche alle quali, tuttavia, occorre porre immediatamente rimedio. A poco è servito il video del sindaco centralinista, rivelatosi una veniale operazione simpatia. La realtà è tutt’altra cosa.

Nel frattempo però non sono mancati i comunicati a mezzo stampa e tramite i social dei faraonici risultati raggiunti in questo iniziale periodo di amministrazione comunale. Abbiamo appreso con piacere dell’istituzione di uno “sportello famiglia”, un servizio di arricchimento nel settore sociale, fondamentale per la comunità, della salvaguardia della spiaggetta di Tricase Porto, del recupero delle pajare di Depressa, un bene storico- architettonico prezioso che verrà restituito ai tricasini, della prossima realizzazione di un rotatoria a Lucugnano che garantirà sicurezza agli automobilisti e non solo.

Se non fossimo in un periodo così difficile, dove anche ridere è un lusso, ci verrebbe da farci una bella e sana risata. Tuttavia noi siamo per la verità dei fatti e pertanto riteniamo giusto ribadire che gli interventi sopracitati sono da ricondurre alla precedente amministrazione Chiuri.

Trattasi infatti dei seguenti deliberati:

1) Istituzione sportello famiglia delibera 188 del 18/09/2019, alla quale fa seguito un’informativa sulla disponibilità dei locali con protocollo numero 714 del 16/01/2020;

2) Progetto Blue land salvaguardia e valorizzazione della spiaggetta di Tricase Porto delibera numero 40 del 18/02/2020;

3) Progetto recupero delle pajare site nella frazione di Depressa delibera numero 100 del 04/06/2020;

4) Rotatoria di Lucugnano delibera di consiglio numero 56 del 28/11/2019.

Queste elencate sono dovute precisazioni che, fuori da ogni lettura polemica, vanno intesa con un semplice scopo informativo, ritenendo corretto e veritiero fornire ai cittadini completezza di informazione.

Nel frattempo confidiamo ancora nella disponibilità del Sindaco e della sua Giunta Comunale nel comunicare a noi scriventi e soprattutto alla cittadinanza quali iniziative intende intraprendere per contenere l’emergenza da covid-19 che va fronteggiata sia sul piano della prevenzione e della sicurezza ma anche sul piano del sostegno concreto ai cittadini, in primis ai più bisognosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *