Politica, Tricase

TRICASE E IL RISCHIO DI PERDERE UN ALTRO SERVIZIO PUBBLICO.

TRICASE – I consiglieri di minoranza Antonio Luigi Baglivo, Armando Ciardo e Giovanni Carità incalzano l’amministrazione comunale sulla questione sfratto Ser.T

TRICASE, IL SERT SOTTO SFRATTO RISCHIA LA CHIUSURA

Quando il 6 marzo del 2021 il Sindaco presentò le sue linee programmatiche, oltre il tempo massimo dei cento giorni previsti, nel suo intervento, tra le tante criticità, il consigliere di minoranza Giovanni Carità evidenziò la totale scomparsa dall’agenda politico-amministrativa della Tricase “scomoda”: quella Tricase che esiste ma si preferisce non vedere.

Nell’intervento in Consiglio Comunale il consigliere fece esplicito riferimento al ritorno preoccupante delle tossicodipendenze, vecchie e nuove, e della ludopatia. In quel Consiglio Comunale ne parlò solo lui, come era anche accaduto in campagna elettorale. Si sà, gli argomenti scomodi non portano voti…

Proprio in riferimento al problema abbiamo chiesto più volte di parlarne in commissione (cosa mai avvenuta) e sempre in tema tossicodipendenze in data 25/07/2022 abbiamo presentato a nome del gruppo consiliare “Tricase, che fare?” un’interrogazione sul rischio chiusura del SER.T. (ora SER.D) di Tricase.

All’interrogazione ci fu risposto che il problema era stato preso in carico dall’assessore e che presto si sarebbe giunti a una soluzione.

Oggi, 3 settembre, il problema resta irrisolto e il rischio concreto è di veder trasferito il servizio presso la sede del Distretto nel comune di Gagliano del Capo. Noi, come sempre vigileremo e vi aggiorneremo.

Antonio Luigi Baglivo

Armando Ciardo

Giovanni Carità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.