Politica, Tricase

TRICASE – ENNESIME FIGURACCE A PALAZZO GALLONE E NON SIAMO SU SCHERZI A PARTE

TRICASE – Duro attacco all’amministrazione comunale da parte dei gruppi di minoranza con una nota congiunta degli otto i consiglieri, Maria Assunta Panico, Federica Esposito , Fernando Dell’Abate, Dario Martina, Giuseppe Peluso, Alessandro Eremita, Vito Zocco e Nunzio Dell’Abate.

“Consiglio Comunale deserto per assenza di una maggioranza che da tempo non c’è più.

Dimissioni dell’Assessore Lino Peluso (LEGGI QUI). Seconda Commissione Consiliare (Lavori Pubblici ed Urbanistica) rinviata a data da destinarsi. Le altre, presiedute dalla maggioranza, totalmente inattive. In una sola parola, paralisi politico-amministrativa.

Nel mentre altri Comuni programmano e deliberano interventi per la ripresa delle attività economico-sociali, il Sindaco di Tricase, con la testa alle elezioni regionali, non riesce neppure a spendere le risorse stanziate dalla Regione 2di euro 49.411,47 per le famiglie e per le attività produttive in difficoltà, ferme nelle casse comunali dal 16 aprile.

Da parte nostra, responsabilmente, abbiamo rinunciato all’ordinaria funzione di opposizione per supportare l’Amministrazione nell’emergenza pandemica, proponendo un pacchetto di misure di sostegno e rilancio in conformità agli strumenti normativi in vigore ed alle risorse in bilancio. Siamo stati completamente ignorati, ma pronti a dimenticare lo sgarbo se solo avessimo visto una Tricase risorgere.

Invece abbiamo assistito ad una implosione interna. Dopo la “cacciata” degli assessori Antonella Piccinni e Mario Turco, l’abbandono della maggioranza da parte dei consiglieri Federica Esposito, Dario Martina e Giuseppe Peluso, sono giunte le gravissime dichiarazioni dell’ ex assessore Lino Peluso: “per me è stata una continua sofferenza culminata a fare scelte contro la mia stessa volontà. Ho avuto l’impressione che qualcuno sia venuto meno al proprio ruolo di rappresentante istituzionale “giocando” sul futuro e sul destino di Tricase. Devo allontanarmi da questo modo di fare politica, che politica non è”. AMMINISTRAZIONE CHIURI AL CAPOLINEA !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *