Politica, Senza categoria, Tricase

TRICASE: + FATTI? NO, + TASSE PER TUTTI!!! L’OPPOSIZIONE CHIEDE LE DIMISSIONI DEL SINDACO COPPOLA.

[yop_poll id=”2″]

Tricase – Il Consigliere Scarcella denuncia: L’Amministrazione Comunale ancora una volta dimostra di non avere a cuore le tasche dei cittadini di Tricase che ancora una volta pagano ingiustamente. Con la scadenza dell’IMU agricola si e’ voluta applicare l’aliquota dello 0,89 per mille anziche’ quella dello 0,76 per mille e tutto cio’ e’ stato fatto illegittimamente.

Avevamo avvisato sia il Sindaco, sia il Presidente del Consiglio Comunale e non ultimo il Presidente della Commissione Bilancio, con nota inviata tramite Posta Elettronica Certificata  (TERRENI AGRICOLI – nota 28.01.2015 (4)), nota che e’ rimasta del tutto priva di riscontro formale. In un primo momento il Presidente della Commissione Bilancio comunicava telefonicamente che il tutto sarebbe stato corretto, salvo poi rimangiarsi il tutto e ritornare sui suoi passi”.

Continua il Consigliere Scarcella.”e’ gravissimo che, nonostante la chiarezza normativa e la segnalazione in tempo utile, l’Amministrazione non abbia inteso rimediare al palese errore commesso, mantenendo cosi’ l’aliquota al 8,9 per mille. Tutto a scapito dei cittadini di Tricase che sono stati costretti a versare una IMU sui Terreni Agricoli nella misura del  1,3 per mille in piu’ rispoetto al dovuto!

Alla luce di quanto esposto, ritengo che, se di “mero errore di valutazione o di semplice svista” si sia potuto trattare in prima battuta, successivamente alla segnalazione, supportata da precise indicazioni normative, si possa invece ora parlare di “”abuso di prelievo fiscale” da parte di amministratori locali, con ampia riserva di dubbio circa le motivazioni poste a base di simile imposizione”.

Della vicenda sono stati tutti gli organi preposti al controllo ed al rispetto delle normative, pertanto il Consigliere Scarcella ha  scritto al Prefetto di Lecce, al Ministro dell’Interno, al Collegio dei Revisori, al Responsabile dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali sia della Regione Puglia che quello nazionale  ed al   Ministero dell’Economia e delle Finanze Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato Servizi Ispettivi di Finanza Pubblica, chiedendo il loro immediato intervento, ciascuno nell’ambito delle rispettive competenze al fine di individuare le responsabilita’ dei soggetti a vario titolo interessati. 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *