Politica, Tricase

TRICASE – IL M5S SULL’IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO: SINDACO PERCHE’ DOVREMMO FIDARCI?

Il sindaco a proposito dell’impianto di compostaggio racconta le sue verità. Ci soffermiamo solo su un aspetto. Le rassicurazioni sull’impatto ambientale sono tutte centrate sui filtri che eviteranno qualsiasi fuoriuscita. Nella foga della risposta il sindaco fa un autogol. Rimprovera agli imprenditori, firmatari della lettera, di non aver protestato quando a rendere irrespirabile l’aria erano i vapori dei collanti usati dal calzaturificio! Perché è un autogol?
Alcune domande al primo cittadino.
Perché oggi come allora non potrà accadere che l’imprenditore, pur di fare profitto, economizzerà sulla manutenzione dei filtri?
Perché dovremmo sentirci garantiti da controlli che dovranno essere curati dagli stessi uffici che all’epoca non furono in grado d impedire emissioni nocive?
Ricordiamo prima a noi stessi e poi a chi legge, che negli anni ’90 , i consiglieri di opposizione denunciavano, in consiglio comunale, pratiche di trattamento dei residui di lavorazione del calzaturificio con metodi, forse, non rispettosi delle norme e della salute dei dipendenti e dei cittadini.
Cosa fece allora la politica?
Cosa fece l’ufficio tecnico diretto all’epoca dall’attuale primo cittadino?
Da quanto afferma il sindaco sembra che nulla fu fatto!
Sindaco, ci dica allora, cosa è cambiato perché noi cittadini possiamo fidarci di controlli che a tempi non furono in grado di farlo?
A riveder le stelle!

stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *