Attualità, Cronaca, Musica, Tricase

TRICASE, LA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA’ CONTRO PARTECIPAZIONE JUNIOR CALLY A SANREMO

Così si rende nullo l’operato delle Commissioni Pari Opportunità di tutta Italia, impegnate nella difesa dei diritti delle donne

TRICASE – Come ogni anno il festival di Sanremo porta con se tutto il carico di polemiche.

In questa edizione si e’ battuto ogni record. La partecipazione del rapper Junior Cally, notissimo fra i giovani e che dietro una maschera, adopera espressioni esplicitamente irrispettose verso le donne e ammiccanti verso il femminicidio. sta scatenando la protesta in tutta Italia.

Anche la Commissione Pari Opportunità di Tricase si schiera CONTRO l’esibizione alla 70° edizione del Festival di Sanremo per il rapper Junior Cally.

“E’ vergognoso che partecipi a Sanremo Junior Cally, un “cantante” che ha nel suo repertorio canzoni caratterizzate da un linguaggio sessista e violento.”

“E’ inaccettabile che la televisione di Stato dia la possibilità a questo “cantante” di salire sul palcoscenico di Sanremo e veicolare messaggi violenti, sessisti e vergognosi che contribuiscono a rendere nullo l’operato delle Commissioni Pari Opportunità di tutta Italia, impegnate nella difesa dei diritti delle donne, nella promozione di una cultura paritaria e nella lotta contro ogni tipo di violenza, fisica, psicologica ed economica.”

“La RAI avrebbe duvuto avere un’attenzione e una sensibilità maggiore visto le potenzialità e gli effetti virali della televisione e dei mass media in generale.”

“Ricordiamo che:
OGNI GIORNO IN ITALIA 88 DONNE SONO VITTIME DI ATTI DI VIOLENZA, UNA OGNI 15 MINUTI!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *