• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Politica, Tricase

TRICASE – LA MINORANZA PROTOCOLLA MOZIONE SULLA ESTUMULAZIONE SALME DEL CIMITERO VECCHIO

TRICASE – La minoranza consiliare interviene sulla questione estumulazioni protocollando in data 10 novembre 2015 una mozione sulla estumulazione e la traslazione delle salme dal vecchio al nuovo cimitero, che sara’ discussa nel prossimo Consiglio Comunale del 17 novembre prossimo.  Tutto cio’ mentre il Prof. Herve’ Cavallera  chiede che il tutto sia ridiscusso “visto che è trascorso del tempo da una decisione non condivisa dal buon senso”, e il Sindaco Antonio Coppola tira dritto per la sua strada facendo sapere che non tornera’ indietro “mi pare chiaro che il progetto sara’ quello di mantenere il cimitero come cimitero monumentale risanandolo da tutte le situazioni di difficolta’ e di disagio che ci sono”. 

IL CONSIGLIO COMUNALE
PREMESSO CHE:
-con manifesto murale del 19.10.15, il Sindaco informava la cittadinanza che “a far data da lunedì 9 novembre 2015 questa Amministrazione provvederà, per il tramite della Cooperativa Apulia, affidataria del servizio di gestione dei cimiteri comunali, alla ESTUMULAZIONE DI TUTTE LE SALME SEPOLTE presso il vecchio Cimitero di Tricase, in Piazza Cappuccini, ed alla tumulazione dei resti mortali negli ossari comunali del Cimitero Nuovo”;
-tale comunicazione cagionava un forte dissenso popolare che si manifestava -fra l’altro- con la costituzione di un esteso comitato contro la estumulazione e traslazione delle salme, con l’affissione di manifesti murali di contestazione, con la diffida ad adire le vie legali e con una petizione sottoscritta da centinaia di cittadini che invitava piuttosto ad “una rivalutazione del luogo come momento storico, monumentale, antropologico della nostra comunità”;

VISTO CHE:
-alcune edicole funerarie sono in cattivo stato e possono costituire un rischio per l’incolumità dei visitatori;
-la struttura cimiteriale, nel suo complesso, necessiterebbe di un intervento di manutenzione ordinaria e comunque di maggiore cura e attenzione;

RITENUTO OPPORTUNO
-disporre una indagine tecnico/sanitaria, attraverso gli uffici comunali competenti, affinchè si accerti compiutamente lo stato dei luoghi e si individuino, se del caso, le misure di intervento necessarie;

VISTO CHE:
-il Sindaco, in forza della normativa vigente e comunque degli artt.71-78 e 85 del Regolamento comunale per i servizi funebri del cimitero, ha il potere di diffida, di ordinanza e di revoca della concessione nei confronti dei titolari delle edicole funerarie che si presentano in cattive condizioni;

CONSIDERATO
-i diritti dei proprietari delle cappelle che hanno una concessione novantennale o rinnovata o perpetua ai sensi dell’art.90 del richiamato Regolamento;
-i diritti dei familiari di coloro che sono inumati nei campi adibiti o tumulati nei loculi e/o celle comunali, ai sensi dell’art.49 del Regolamento;
-l’inevitabile presenza di salme non ancora decomposte;
-il contenzioso che ne può derivare;
-lo stato di agitazione sociale che potrebbe scaturire dalle operazioni, presumibilmente della durata di un anno, di estumulazione e traslazione delle salme;
Con voti favorevoli, contrari, astenuti

DELIBERA
DI FARE VOTI ALLA GIUNTA COMUNALE AFFINCHE’
1°)-soprassieda, allo stato, dalle operazioni di estumulazione e traslazione di tutte le salme dal vecchio al nuovo cimitero comunale;
2°)-disponga, attraverso gli uffici comunali competenti, una indagine tecnico/sanitaria che accerti compiutamente lo stato della struttura cimiteriale e individui le misure di intervento necessarie;
3°)-dia applicazione, se necessario, alla normativa vigente e comunque agli artt.71-78 e 85 del Regolamento comunale per i servizi funebri del cimitero e dunque ai poteri di diffida, ordinanza e revoca della concessione nei confronti dei titolari delle edicole funerarie che si presentano in cattive condizioni;
4°)-apra un pubblico dibattito affinchè si condivida, con la comunità cittadina, i titolari delle edicole funerarie e il gestore dei servizi cimiteriali, il percorso idoneo per una migliore fruizione del vecchio cimitero, pur nel rispetto della normativa vigente, del Regolamento comunale per i servizi funebri del cimitero e del contratto di appalto del servizio;
5°)-si impegni, nella redazione delle linee di indirizzo del nuovo bando cimiteriale, a prevedere a carico dell’aggiudicatario misure di restyling e di rifunzionalizzazione del vecchio cimitero nell’ottica che assurga ad area monumentale della Città.
DICHIARARE la presente deliberazione immediatamente esecutiva ai sensi di legge.

I Consiglieri Comunali
Nunzio Dell’Abate
Guerino Alfarano
Vito Zocco
Pasquale Scarascia
Gianluigi Forte

Vedi anche: IL M5S: SUL CIMITERO “SILENZIO DI TOMBA – STORIA DI UN APPALTO ALL’ITALIANA NEL COMUNE DI TRICASE.”

Vedi anche: “PERCHE’ SFRATTARE I NOSTRI MORTI”? – LA SOCIETA’ STORIA PATRIA PER LA PUGLIA DI TRICASE CHIEDE SPIEGAZIONI E PARTECIPAZIONE.

Potrebbe interessarti anche: TRICASE – IL SINDACO COPPOLA: “SULLE ESTUMULAZIONI NON FACCIO QUELLO CHE VOGLIO, FACCIO QUELLO CHE DEVO”.

Potrebbe interessarti anche: TRICASE – HERVE’ CAVALLERA: ESTUMULAZIONE SALME ATTO CONTRO LA LEGGE E LA MEMORIA DI TRICASE.

Potrebbe interessarti anche: TRICASE – ESTUMULAZIONE TOMBE, IL SINDACO COPPOLA: “E’ PER LA SICUREZZA”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *