• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Politica, Tricase

TRICASE – La Navetta affondata

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di un concittadino deluso dal mancato servizio navetta in occasione della festa delle Repubblica del 2 Giugno scorso. Navetta che doveva fare da spola tra Tricase e Tricase Porto. Se qualcuno volesse replicare o chiarire siamo a disposizione.

“Nei giorni antecedenti il 2 giugno, al rientro dal lavoro, mi viene comunicato da mia figlia di 9 anni che sarebbe stato suo desiderio, in occasione e della prossima festa della Repubblica scendere al mare utilizzando il servizio di navetta perché aveva letto su un manifesto l’invito da parte dell’amministrazione comunale di utilizzare il detto servizio per affrontare la passeggiata.

Arrivato il fatidico giovedì nel primo pomeriggio armati di tanto spirito usciamo da casa (zona lavari) a piedi in compagnia di parenti che avrebbero fatto le ferie nella prossima estate, con l’intento di arrivare nello spiazzo del liceo Comi per utilizzare il così detto servizio pubblico.

Affrontiamo il tragitto attraversando corso Roma ed in seguito la strada per arrivare alla fermata. Piacevole passeggiata con gelato prima della fermata navetta, ore 17, 30.

All’arrivo troviamo sul piazzale antistante la scuola, altri malcapitati, che come noi, erano li’  da un pò di tempo in attesa del servizio.

L’attesa si è protratta per 2 ore, fino a quando, nello sconforto per la delusione abbiamo rinunciato. Non vi nascondo, che più di qualcuno è stato apostrofato. Così in questo malomodo è terminata la nostra gitarella al mare.

Che sfiga, l’unica volta che si propone alla cittadinanza un servizio gratuito (la Navetta) quest’ultima “affonda ormeggiata alla fermata del piazzale della rotonda”.

Addio sogni di gloria, si voleva insegnare qualcosa ai nostri figli, non è stato possibile.

Ora non si dica che non ci sia stato il tempo di informare i concittadini che il servizio non ci sarebbe stato e che non si poteva fare nulla. Siamo nell’era di internet e dare un avviso almeno sui canali social come facebook che sono seguiti piu’ dei manifesti esposti era quantomeno d’obbligo.

Contrariamente a quanto si possa pensare, la mia non è polemica politica, anzi apprezzo l’iniziativa cosi’ come pure l’ha apprezzata chi era insieme a me, ma per la prossima, almeno incaricate qualcuno per controllare, non lo sapeva neanche la Polizia Municipale che ci sarebbe stato un servizio del genere.

Spero che questa mia, sia da stimolo per far venire alla luce i disservizi, ed insieme migliorare.  Ora bisogna chiedere alla Capitaneria di Porto di riesumare la fatidica navetta affondata” cosi’ da poter fare il servizio per le marine , ci è rimasto solo il mare per poter lavorare”!!!!

Massimo Martella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *