• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cultura, Tricase

Tricase – “La politica generativa” Guglielmo Minervini presenta il suo libro

TRICASE – La Politica Generativa è una politica che crede nelle persone come una risorsa indispensabile per guadagnare efficacia sul governo dei problemi. Supera la vecchia concezione del potere gestito dall’alto, per liberare le diffuse competenze ed energie della società“.

È così che Guglielmo Minervini racconta “La Politica Generativa”, il suo libro pubblicato da Carocci che sarà presentato, alla presenza dell’autore, venerdi’ 17 giugno, alle ore 20,30, nella piazzetta Codacci Pisanelli a Tricase.

Per chi non lo conosca, Guglielmo Minervini è consigliere regionale della Puglia, ed è stato sindaco di Molfetta e assessore nei governi Vendola. Per inquadrare meglio il personaggio, ci preme dire che tra le numerose politiche pubbliche innovative che ha introdotto c’è anche “Bollenti spiriti”, ovvero il programma per le politiche giovanili della regione Puglia.

Dobbiamo convincerci che il periodo di crisi che stiamo attraversando, non è passeggero. I comuni hanno sempre meno risorse, e quello che una volta era il compito del sindaco, ascoltare i cittadini e risolvere i problemi, è più difficile.

Per sopravvivere e andare avanti è necessario che venga riscoperto il senso di comunità. “Infatti – dice Minervini – è proprio in periodo di crisi che i cittadini sono chiamati a impegnarsi. Politica generativa vuol dire che io politico mi affido a persone competenti facendo in modo che le risorse generino altre risorse. È necessario liberare le energie, tirare fuori le competenze di ognuno di noi. I giovani cittadini devono essere una leva per risollevare le sorti di un paese e le istituzioni devono collaborare con i cittadini. La politica non deve più gestire il potere, ma fungere da facilitatrice, da server della società. Ciascuno di noi può essere protagonista del cambiamento da attuare nella società. La politica come rete di scambi in cui la società si organizza per tornare alla centralità della persona è la premessa per un messaggio di speranza per il futuro”.

Oggi le Istituzioni non hanno più la fiducia dei cittadini – ha proseguito Minervini con i giovani, in particolare, che ne sono particolarmente distanti ritenendo le classi dirigenti autoreferenziali e interessate alla conservazione del potere”. Non significa, tuttavia, che non ci sia interesse per la politica. Non c’è interesse, semmai, per questa politica. Non poche, del resto, in Puglia e in tutta Italia sono le pratiche, virtuose e contagiose, di cittadinanza attiva che rivelano, invece, un grande desiderio di una politica alta e altra, capace di rimettere al centro il diritto di ciascuno ad una esistenza serena e felice.

All’incontro, promosso dall’associazione Prendi Posizione in collaborazione con la libreria Marescritto di Tricase, saranno presenti oltre all’autore e consigliere regionale Guglielmo Minervini, il consigliere regionale Sergio Blasi.  Modera l’incontro la giornalista Tiziana Colluto.

 

 

1 Comment

  1. Una sorta di contratto sociale tra governanti e governati, con diritti e doveri per entrambe le parti(?) se il contratto viene violato il potere diventa illegittimo(?) ; nulla di innovativo.
    Dichiarazioni encomiabili quelle riportate, di lungo corso,ascoltate e riascoltate da innumerevoli politici di “professione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *