Economia, Politica, Tricase

TRICASE: L’OPPOSIZIONE, IL SINDACO, I REVISORI CONTABILI ED IL BILANCIO CHE NON SI APPROVA.


FUORI IL BILANCIO!

Di Nunzio Dell’Abate. 

Siamo molto preoccupati per la crescente conflittualità tra Sindaco e Collegio dei Revisori dei Conti che sta portando allo stallo dell’azione amministrativa e a tutt’oggi -metà settembre- alla mancata approvazione del bilancio di previsione.
La causa è la solita tracotanza di Coppola, sempre insofferente al confronto istituzionale e ai controlli sull’operato di governo.
Come già verificatosi per il bilancio consuntivo, i Revisori non vengono messi nelle condizioni

di svolgere il proprio lavoro al fine di esprimere il prescritto parere al bilancio di previsione.
Da quasi due mesi chiedono invano documenti previsti per legge e segnalano forti criticità debitorie non tenute presenti nella predisposizione del bilancio che appare squilibrato per via anche della previsione di svariate spese, sia di carattere corrente che per il personale -tante evitabilissime-, e della contrazione di mutui per 350.000 euro.
Con apposita nota pervenuta a tutti i Consiglieri, il Collegio dei Revisori ha voluto espressamente contestare che “a causa del mancato invio di quanto dovuto e stante l’attuale inadempienza, l’attività di questo organo in relazione ai documenti di programmazione contabile annuali e pluriennali non può essere avviata a conclusione”.
Eppure si tratta di un organo di garanzia, composto da professionisti -due di fuori provincia- seri ed esperti, senz’altro imparziali in quanto estratti a sorte in Prefettura. Stanno espletando il loro compito in modo attento e tempestivo, anche in pieno agosto, mettendo sempre tutto nero su bianco e per questo infondendo tranquillità in chi, come noi Consiglieri, è chiamato ad assumersi non poche responsabilità in sede di approvazione dei bilanci comunali.
Ci lascia basiti anche il parere al bilancio espresso dal Responsabile dei Servizi Finanziari che mette in forse il raggiungimento del patto di stabilità e che invita a contenere la spesa corrente e a ridurre al minimo il ricorso al mutuo.
Per tutta risposta, Coppola nell’ultimo Consiglio ha parlato di disturbo e di boicottaggio alla sua azione di governo anche da parte dei Revisori che ricordiamo hanno già inoltrato ben quattro
denunzie alla Procura della Corte dei Conti di Bari!
L’interrogativo è sempre lo stesso: Tricase merita tutto questo?

P.S.
Per una serena riflessione del Lettore, allego:
nota Revisori del 27.08.14
http://www.nunziodellabate.it/pdf/nota_revisori_27_8.pdf
nota Revisori del 14.08.14
http://www.nunziodellabate.it/pdf/nota_revisori_14_8.pdf
parere Responsabile Servizi Finanziari
http://www.nunziodellabate.it/pdf/parere_Responsabile_SSFF.pdf
trascrizione dell’ultima seduta consiliare, invitando alla lettura in particolare dell’intervento del Sindaco
http://www.nunziodellabate.it/pdf/Tasi_trascrizione.pdf
fonte notizia: www.nunziodellabate.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.