• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Agricoltura, Alessano, Ambiente, Politica, Salento, Tricase

TRICASE, MEETUP 5 STELLE: “BASTA SPECULARE SULLA PRODUZIONE DI BIOGAS”

Il Sindaco di Tricase non perda altro tempo ad inseguire la chimera dell’impianto industriale di compostaggio e si affretti ad inoltrare una manifestazione di interesse per l’ottenimento dei finanziamenti regionali per il compostaggio di comunità.

Soprattutto, la smetta di buttare al macero i soldi dei contribuenti tricasini, ha già sperperato troppe risorse per inseguire progetti avulsi dal contesto territoriale.

Il Sindaco di Tricase, insieme ai sindaci del Capo di Leuca, manifesti finalmente la ferma volontà di voler ottenere del compost di buona qualità dalla frazione organica dei rifiuti urbani, attraverso processi aerobici poco impattanti. Il suolo agricolo ha fame di sostanza organica!

Gli amministratori salentini, insieme, plachino una volta per tutte gli appetiti di chi vorrebbe speculare sulla produzione di biogas dai rifiuti e si sforzino di dare al territorio una visione politica di sviluppo, senza farsela dettare da tecnici e consulenti.

Lo abbiamo detto ieri nell’ambito della 7a commissione consigliare, alla presenza della Sindaca di Alessano Francesca Torsello, invitata ad intervenire per riferire in merito ad un progetto privato di una centrale elettrica a biogas in territorio di Alessano, a poche centinaia di metri dalle prime abitazioni dei cittadini di Tricase.

Abbiamo chiesto che i sindaci del Capo di Leuca programmino insieme un percorso di sviluppo coerente, che punti sulle attività agricole in connessione con quelle turistiche e che non lasci spazio ad avulse iniziative che contrastano con le vocazioni territoriali.

NO ALLA PRODUZIONE DI BIOGAS DA RIFIUTI ORGANICI!
NO ALL’USO DEL SUOLO AGRICOLO PER LA PRODUZIONE DI BIOMASSA!

tricasenews_regionepuglia tricasenews_regionepuglia-jpg1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *