• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cultura, Tricase

TRICASE – IL MERAVIGLIO MONDO DI BOLLYWOOD, CINEMA, COLORI & SAPORI NELL’INDIA DI OGGI.

TRICASE – Un’interessante panoramica sul cinema e sulla cultura indiana: il cinema di Bollywood, la più grande industria cinematografica del mondo. Con i suoi mille film all’anno, sei milioni di persone impiegate, le popolari colonne sonore e le superstar adorate come delle divinità induiste Bollywood è diventato ora anche uno strumento di diplomazia dell’India nelle relazioni internazionali.

E’ un cinema totalmente a sè stante, che a noi occidentali fa desiderare di scoprire un mondo ricco di cultura e di sapore indiano

Dal 27 al 30 Aprile 2017, a Tricase presso il Palazzo dei Principi Gallone, si terrà una rassegna sul cinema di Bollywood, la sgargiante e ricchissima fabbrica di divi che suscita crescenti interessi nel pubblico e nei mercati di tutto il mondo

Saranno 4 giorni di cinema ad ingresso libero per aprire una finestra sull’India, raccontata attraverso 3 film di recente produzione ancora inediti in Italia e non solo: Cucina Indiana e indimenticabili Danze Bollywood presso la Locanda del Levante e la Farmacia Balboa nel centro storico di Tricase

“Kumbh Mela 2015” dopo il Museo di Arte Orientale di Torino arriva in mostra a Tricase.

L’esposizione fotografica presenta una selezione di 45 fotografie formato 50 x 75 del fotografo Torinese, Paolo Donalisio e sarà inaugurata Giovedì 27 Aprile alle ore 18:00 alla presenza dell’autore e di S.E. Anil Wadhwa, Ambasciatore dell’India a Roma e rimarrà aperta al pubblico fino al 30 maggio, 2017.

Il Kumbh Mela (Festa dell’Urna Sacra) è un raduno religioso che non ha eguali in tutto il mondo: per le decine di milioni di fedeli hindu che affluiscono ad ogni evento, per l’efficientissima organizzazione con cui tale moltitudine in movimento viene gestita per almeno un mese e mezzo di durata e soprattutto, per il significato profondo che questa festa rappresenta per i suoi pellegrini. La mostra racconta, attraverso 45 suggestive immagini l’atmosfera, i suoni e i colori del raduno religioso tenutosi a Nasik nel 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *