Politica, Tricase

TRICASE ORA E’ UFFICIALE: CADUTA L’AMMINISTRAZIONE, ARRIVA IL COMMISSARIO PREFETTIZIO

TRICASE – Prima la surroga dei consiglieri di maggioranza e poi le dimissioni di massa. Ora il Prefetto può nominare il Commissario in attesa dell’election day di settembre

C’è voluto un po’ di tempo ma alla fine è caduta ufficialmente l’amministrazione in carica a Tricase.

L’agonia si trascinava da tempo dopo la transumanza di consiglieri, le dimissioni annunciate e poi ritirate dal sindaco Carlo Chiuri, (LEGGI QUI) l’appoggio “esterno” di Francesca Sodero (MoVimento 5 Stelle), l’annuncio della mozione di sfiducia di nove consiglieri, (LEGGI QUI) le nuove dimissioni del sindaco seguite da quelle dei tre componenti della giunta rimasti (LEGGI QUI) e infine da quelle dei consiglieri di maggioranza. (LEGGI QUI)

Cosa si voleva di più per passare la palla al Prefetto e avere subito il commissario? Quel “subito” lo hanno fatto diventare una parentesi di 12 giorni.

Nel frattempo giusto per non farsi mancare nulla è scoppiata la polemica relativa alla «nomina politica di una stretta familiare di uno dei firmatari di spicco della mozione di sfiducia al Sindaco di Tricase a capo di una società controllata dalla Provincia di Lecce, la cui comunicazione è peraltro gestita dal segretario pro tempore del circolo cittadino del PD di Tricase», per dirla come Francesca Sodero che per questo motivo ha ritirato la firma dalla mozione collettiva per presentarne una personale. (LEGGI QUI).

Oggi la svolta definitiva: prima la surroga dei consiglieri comunali dimissionari e poi nuove dimissioni di massa.
Questi i consiglieri subentrati: Salvatore Cacciatore al posto di Francesca Longo, Giampiero Musio al posto di Vincenzo Emanuele Chiuri e Giuseppina Longo al posto di Antonio L. Baglivo (Cambiamenti); Mario Stefanelli al posto di Pasquale De Marco e Rocco Martella al posto di Luigi Giannini (Udc); Rosanna Mauro al posto di Maurizio Ruberto e Michele Sperti al posto di Alessandra Ferrari (Noi Per Tricase).

Su 16 consiglieri hanno firmato in 13: Giuseppina Longo e Giampiero Musio non erano presenti né hanno sottoscritto le dimissioni contestuali (avevano già manifestato la volontà di dimettersi ma senza voler entrare nella questione amministrativa) così come Francesca Sodero del MoVimento 5 Stelle.

Dopo il benvenuto e l’intervento in consiglio di alcuni di loro tutti insieme i consiglieri (quelli dell’opposizione e i “nuovi” consiglieri della maggioranza) hanno provveduto a presentare le dimissioni, ponendo fine ad un’agonia che si trascinava anche da troppo tempo.

Formalmente gli unici ancora in piedi sarebbero proprio il sindaco (dimissionario ma ancora non sono trascorsi i 20 giorni di tempo perché le sue dimissioni diventino definitive) e la stessa Francesca Sodero.

Di fatto, finalmente, ora il Prefetto potrà nominare il Commissario prefettizio e Tricase potrà voltare pagina in vista delle elezioni previste per fine settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *