Cronaca, Tricase

TRICASE – OSPITE IN UNA CASA FAMIGLIA AGGREDISCE L’OPERATRICE PER RAPINARGLI IL CELLULARE.

TRICASE – E’ finito dalla casa famiglia in cui era ospita al carcere. Un ragazzo originario del Gambia, di 17 anni, è stato infatti arrestato nella serata di ieri dai carabinieri della compagnia di Tricase, con l’accusa di rapina in flagranza di reato.

Il giovane, che diventerà maggiorenne a breve, si trovava nella struttura “Gli angeli”, di Tricase, come residenza per una richiesta di asilo. Nei giorni scorsi, l’adolescente si rea già reso protagonista di alcuni episodio di violenza all’interno del centro. Poi, nella giornata di ieri, ha aggredito una delle operatrici della struttura, dopo averla notata con un cellulare tra le mani. Gliel’ha strappato, portandolo via, nonostante la resistenza da parte della donna. Sono stati i suoi colleghi, a quel punto, ad allertare il numero di pronto intervento.

I militari hanno bloccato il giovane e, su disposizione del sostituto procuratore della Procura dei minori, Imerio Tramis, hanno accompagnato il ragazzo straniero presso il centro di prima accoglienza di Monteroni di Lecce. La malcapitata operatrice, intanto, è stata invece soccorsa dai sanitari del 118, che le hanno diagnosticato lesioni alla mano destra giudicate guaribili in tre giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *