Attualità, Tricase

TRICASE “PARCHEGGI MANCIACRISTIANI”…LETTERA SEMI APERTA AL COLLEGA ANTONIO COPPOLA.

Riceviamo e pubblichiamo da parte del dottor BELLOVERAMENTE… futuro sindaco di Specchia una lettera ironica che vuole sollevare il problema delle multe selvagge che incolpevoli cittadini non solo di Tricase subiscono giornalmente  nei pressi dell’Ospedale “Card. G. Panico”.

“Caro collega alto, ti scrivo alto perchè tu sei più alto di me e tu lo sai che io sono basso, ti scrivo per chiederti una grazzia, perchè tu puoi io no. Sono certo (tra colleghi dobbiamo pure dire cosi al popolo) che non sei a conoscenza di quanto accade nei pressi dell’ospedale, accade collega che tanti concittadini purtroppo vanno a farsi le vacanze, vanno li a perdere tempo per qualche “male incurabbile”, vanno li per fare le operazioni giusto per farsi fare una cicatrice (come la moda richiede) questo comporta che qualche famigliare deve andare a fare il cambio dei pannolini, perchè collega li vanno per gioco ma poi si accorgono che per farsi fare la cicatrice bhe comporta qualche sacrificio e purtoppo soffrono, ed ecco che il famigliare costretto a fare la notte per questi imbecilli si ritrova con la multa attaccata sul cofano della macchina. Ti sembra strano vero? Che colpa ne hanno tutte quelle persone che vanno a stare la notte ad accudire quei “fessi” che vogliono provare il brivido dell’operazione…. Ecco collega e qui che io ti supplico con tutta la mia altezza di intervenire, ti chiedo con la borsa del catetre in mano di andare a parlare con i responsabbili dei parcheggi, supplica loro al posto mio di andare, per provare anche loro lebrezza di un’operazione o dello strazzio di un parente. Di anche di lasciare la macchina con biglietto del parcheggio che scade alle ore 20:00 e provino anche loro la goduria di ritrovarsi la mattina alle 09:00 con una multa. Collega tu che puoi, tu che hai la mia ammirazzione tu che sei vicino al popolo fai questo ber il bene dei cittadini”.

Firmato il Dottor Belloveramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *