Attualità, Politica, Tricase

TRICASE, IL PD A CHIURI E SODERO “DIMETTIAMOCI PER SALVARE LA CITTA'”

FINE DI UN “AMORE”  “L’approvazione del PUG IN SEI MESI” l’avevamo definita una GRANDE MENZOGNA e COLOSSALE PRESA IN GIRO PER I CITTADINI.

TRICASE – Dopo la richiesta di chiarezza della Consigliera Francesca Sodero al Sindaco Chiuri (LEGGI QUI), anche il Partito Democratico per tramite di Fernando Dell’Abate, capogruppo in Consiglio Comunale, interviene nel dibattito politico tricasino e chiede le dimissioni del primo cittadino.

“La consigliera Sodero, pur di mettere il cappello politico sul percorso di adozione ed approvazione definitiva del PUG, ha calpestato la dignità di quanti votandola le hanno assegnato un voto di opposizione all’attuale amministrazione, barattandolo con un posto in prima fila – a tutti i costi – nella compagine amministrativa.

Il PUG necessita di seri approfondimenti e scelte strategiche condivise, in quanto preordina e
programma il futuro di Tricase per i prossimi trent’anni.

Era dunque, e i fatti lo confermano, una vergognosa accelerazione finalizzata esclusivamente ad
interessi di bottega: un PUG adottato con inspiegabile fretta risponde al solo bisogno da parte della
consigliera Sodero di strumentalizzarne il risultato politico.

E la prova è sotto gli occhi di tutti: l’annuncio della candidatura della madre della stessa consigliera
nella lista per le prossime regionali del Movimento 5 stelle.

Le necessarie richieste di approfondimento pervenute da parte di tutti i consiglieri comunali, ad
eccezione della Sodero, nonché dai tecnici e dai cittadini di Tricase, hanno smascherato
“L’OPERAZIONE STAMPELLA”.

Si lancia in accuse violentissime contro il sindaco Chiuri, fino a ieri suo sodale, definendolo
“politicante in cerca di una poltrona e di uno stipendio sicuro, sia che gli sia offerta da Fitto che da
Emiliano”.

Solo oggi riconosce che il compromesso con Chiuri è diventato un accordicchio e che pertanto non
vuole essere considerata una sguattera della politica di bassa lega.

In questo grottesco teatrino della politica locale emergono due soli attori: la consigliera Sodero, con
la sua coerenza alla bisogna, e il sindaco Chiuri con la sua incapacità di leggere politicamente le
situazioni.

E’ arrivato il momento di porre fine a questa commedia: occorre un gesto di forte responsabilità da
parte di tutti i consiglieri comunali, maggioranza e opposizione, per decretare, entro oggi, la fine di
questa amministrazione.

Se così non fosse, a Tricase avremmo oltre un anno di commissariamento ed inevitabili
ripercussioni per la città.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *