• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Ambiente, Cultura, Tricase Porto

TRICASE PORTO, “BLUE LAND DAY” SALVARE IL PIANETA BLU, SABATO 28 LUGLIO

TRICASE – Il Ciheam Bari, nella sua sede periferica Avamposto Mare, integrata nel Porto Museo di Tricase (LE), organizza il Blue Land Day, giornata dedicata all’ambiente, finalizzata ad incoraggiare uno stile di vita ecosostenibile.

La sostenibilità non è un lusso, è necessaria per evitare scenari gravi e vicini nel tempo; ma non rappresenta neanche un costo: nel quadro del riuscito esperimento di integrazione fra benessere, economia e ambiente perseguito da Tricase e dal suo Porto-Museo, Grammenos Mastrojeni, diplomatico italiano, scrittore, consigliere d’ambasciata e coordinatore per l’eco-sostenibilità della Cooperazione Italiana allo Sviluppo, spiegherà, al seminario dal titolo Salvare il pianeta blu: soluzioni solide a una minaccia liquida (inizio ore 19,30) perché «ciò che fa bene a me fa bene al pianeta e ciò che fa bene al pianeta fa stare meglio anche me, mentre fa crescere il reddito, la legalità e il benessere».

Accoglieranno gli ospiti, Maurizio Raeli, direttore del Ciheam Bari e Carlo Chiuri, Sindaco di Tricase. Modererà Fulvio Mamone Capria, Capo Segreteria del Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Il Ciheam Bari e la Città di Tricase sono impegnati nell’istituzione della prima Oasi Blu europea, un’area protetta transfrontaliera che, grazie all’Interreg Ipa Cross-border Cooperation Programme «Italy-Albania-Montenegro», coinvolgerà, oltre al Porto di Tricase, anche Porto Palermo in Albania e Ada Bojana in Montenegro.

L’evento è organizzato in collaborazione con la Città di Tricase e l’Associazione Magna Grecia Mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *