• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cronaca, Tricase Porto

TRICASE PORTO, TRAGEDIA SFIORATA, SI STACCA BLOCCO DI MARMO DAL MURO DEL PIANTO

TRICASE PORTO – Se fosse successo domenica nel pomeriggio o in serata sarebbe stata una tragedia e solo il caso ha voluto che sia andata diversamente.

Un grosso pezzo di marmo di trani nella nottata tra domenica a e lunedi’, per cause ancora da stabilire si e’ improvvisamente staccato da sotto il balconcino del marciapiede del muro del pianto sul lungomare Cristoforo Colombo a Tricase Porto distruggendo la panchina sottostante come si puo’ ben vedere dalla foto.

“Mi fa sentire fortunato il fatto che solo poche ore prima ero esattamente seduto su quella panchina che ora è stata distrutta”, racconta un cittadino che questa mattina ha scoperto il pezzo di marmo che è si improvvisamente staccato. 

“Sono incredulo – commenta ancora il cittadino – ero lì con le mie nipoti. Dire che sono un miracolato forse è troppo, ma poco ci manca”, conclude l’uomo che raccoglie un sentimento diffuso.

Solo il fato ha voluto si che non si sia consumata una tragedia. Quel tratto di passeggio e’ molto frequentato da famiglie con al seguito bambini.

Per motivi di sicurezza in seguito ad ordinanza l’area, e’ stata opportunamente transennata.

Raggiunto telefonicamente l’Ingegnere Vito Ferramosca responsabile dell’Ufficio Tecnico dichiara: “Non ci sono problemi per la tenuta del marciapiede sul lungomare Cristoforo Colombo, non c’e’ cedimento strutturale, quei blocchi in marmo di trani – concude Ferramosca – sono ornamentali, dovremo capire le cause che hanno portato al cedimento del blocco e nel caso mettere in sicurezza gli altri”.

Restano da trovare eventuali responsabilita’ – aggiungiamo noi – perche’ non e’ possibile che debba prima scapparci necessariamente il morto prima di capire che periodicamente vanno effettuati i dovuti controlli sulla sicurezza.

3 Comments

  1. Chi sbaglia deve pagare e vogliamo sapere il o i nomi dei responsabili,solo così si mostra trasparenza e rispetto per tutti i cittadini

  2. Vogliamo sapere il o i nomi dei responsabili solo così si dimostra trasparenza e rispetto nei confronti dei concittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *