Senza categoria

TRICASE: “PROGRAMMA AREA INTEGRATO”, EMILIANO E CAPONE HANNO INCONTRATO I SINDACI DEL SUD SALENTO

TRICASE – Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore Loredana Capone sono intervenuti oggi alla seduta congiunta dei Consigli comunali e dei Comuni aderenti ai Programmi d’Area Integrati “Capo di Leuca” e “Terre d’Otranto”, che si è tenuta a Tricase, a Palazzo Gallone. I Sindaci aderenti hanno condiviso nelle rispettive assemblee di coordinamento la proposta di legge Programma d’Area Integrati, che è in corso di adozione nei Consigli comunali degli enti aderenti (Alessano, Andrano, Acquaviva, Bagnolo, Cannole, Castro, Castrignano, Corsano, Cursi, Diso, Gagliano, Giurdignano, Minervino, Morciano, Muro Leccese, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Patu, Poggiardo, Presicce, Ruffano, Salve, Scorrano, S. Cesarea, Specchia, Spognano, Taurisano, Tiggiano, Tricase, Uggiano, Ugento) per essere successivamente trasmessa al Consiglio regionale secondo le modalità prevista dall’art. 15 dello Statuto.

La proposta consiste in un insieme di regole e procedure che consentono a situazioni particolari in ambiti territoriali definiti, un governo del territorio condiviso e gestito insieme dai diversi livelli istituzionali. “Esamineremo il disegno di legge al più presto e lo porteremo all’attenzione del consiglio regionale – ha detto ai sindaci il presidente Emiliano – voi state facendo un lavoro straordinario per parlare la stessa lingua. L’arte del governo delle cose non è individuale, è collettiva. Quando il territorio con tutti i suoi attori comincia a suonare come una orchestra possono accadere miracoli. Mettere insieme i Sindaci indipendentemente dal loro schieramento non è semplice, quindi considero questo percorso che avete intrapreso un risultato politico importante”.

“Questo è un territorio – ha detto l’assessore Capone – che ha imparato a progettare insieme e molti risultati negli ultimi anni sono stati raggiunti proprio in virtù di questo. In ultimo gli esiti del bando Mibact. Ecco che, allora, la proposta di redigere programmi d’area per una programmazione negoziata con la Regione è una proposta certamente eccellente che sarà attentamente vagliata. L’augurio è che si continui a lavorare così affinché insieme si possa attrarre risorse ma soprattutto migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

“Abbiamo chiesto al Presidente Emiliano – spiegano i Sindaci – di essere presente a questa seduta congiunta nella convinzione che la nostra proposta di legge possa essere iscritta a pieno titolo tra gli obiettivi dell’iniziativa da lui proposta con il disegno di legge sulla Partecipazione. La nostra iniziativa mira a utilizzare al meglio, nel breve e nel medio termine, le risorse disponibili di qualsiasi provenienza. L’obiettivo è introdurre elementi di eccellenza e innovazione nei rapporti tra enti locali e regione, sperimentando buone pratiche amministrative, percorsi partecipativi, per far crescere la capacità di attrazione dei territori e lo spirito di comunità, unico antidoto alla marginalizzazione”. Per la redazione dei programmi d’area si sono convenzionati Comuni su due aree e programmi distinti, Capo di Leuca e Terre d’Otranto, con Tiggiano e Poggiardo capofila, in rappresentanza di una popolazione di 130mila abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *