Altri comuni, Cultura, Eventi, Tricase

TRICASE: PUNTO AL CAPO RIPRENDE LA SECONDA EDIZIONE.

Ha preso il via la seconda edizione della rassegna teatrale Punto al Capo.

Rispetto all’edizione precedente, grazie alla collaborazione tra Alibi e Arci Cassandra, l’offerta di spettacoli è ampliata e ripartita tra i Comuni di Tricase e di Salve, con il chiaro obiettivo di realizzare la prima Rassegna Teatrale diffusa del Capo di Leuca.

Per il secondo anno si propone un teatro che cerca di parlare al pubblico di oggi e che, pur affrontando a volte temi complessi, lo fa coinvolgendo il pubblico in un dialogo alla pari: intelligenza, emozione, curiosità, ironia e uno sguardo aperto e disposto alla scoperta sono gli elementi in gioco.

Alibi è un’associazione teatrale nata a Tricase nel 2013 tra giovani attori, professionisti e non, ma con molti anni di esperienza alle spalle. In soli due anni di vita Alibi si è distinta per l’intensità e la qualità delle sue attività: dai laboratori teatrali per bambini, ragazzi ed adulti in tutto il Salento alle numerose produzioni teatrali e culturali e alla partecipazione al Giardino di Sophia, iniziativa cultural-filosofica del Comune di Corigliano d’Otranto, con spettacoli itineranti tratti da testi filosofici, e tanto altro.

Arci Cassandra è un’associazione nata a Salve nel 2006 per volontà di giovani e giovanissimi. Forte dei valori che da sempre la animano, l’associazione si adopera nelle battaglie a difesa dei beni comuni, dell’ambiente, dei diritti sociali ed è veicolo di cultura e solidarietà, nonché strumento a disposizione dell’espressività e creatività dei più giovani. Dal 2009 organizza il festival “Signora Libertà”, jam session dedicata al cantautorato nazionale ed internazionale.

Con l’energia frutto della comunione d’intenti fra gruppi diversi e convinti che il teatro debba riaffermare con determinazione un ruolo centrale nella cultura del nostro territorio, che rappresenti uno strumento necessario di lettura della realtà, proseguiamo la nostra ricognizione nel repertorio di autori che sanno parlare dell’oggi comunicando emozioni e contenuti. Accettiamo il rischio di proporre testi e costruire spettacoli fuori dai solchi abituali, talvolta indicando strade percorse in seguito anche da altri. Altre volte, invece, ripercorriamo strade dimenticate o rileggiamo classici consumati dal manierismo e dall’abitudine.

Alibi Teatro apre la rassegna: a Salve, lo scorso venerdì 23 gennaio, alle 21.00, Palazzo Ramirez, con L’Istruttoria di P. Weiss e a Tricase, venerdì 30 gennaio, Palazzo Gallone (sala del Trono) con La concessione del telefono di A Camilleri.

Di seguito, a Salve, 20/2 Ciò che vide il maggiordomo di Joe Orton (Alibi Teatro), il 27/3 La concessione del telefono di A. Camilleri (Alibi Teatro), il 13/3 Storie di Zhoran di G. Ciciriello (Archèlia Teatro),il 17/4 Muttura (Alibi Teatro e Arci Cassandra), il 27/5 Coppie scoppiate di D. Benfield (Salve in scena).

Mentre a Tricase il 27/2 Chiave per due di Chapman e Freeman (Salve in scena), il 26/3 Tartufo di Molière (La Calandra), il 10/4 La scuola delle vedove di J. Cocteau (Filarmonica città di Gallipoli), il 24/4 Muttura (Alibi Teatro e Arci Cassandra), l’8/5 Angels in America di T. Kushner, il 29/5 Papa Galeazzo di R. Del Savio (La Vallonea).

Le manifestazioni si pregiano, rispettivamente, del patrocinio delle città di Tricase e di Salve.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *