• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Politica, Tricase

TRICASE – REFERENDUM TRIVELLE: LA DELIBERA COMUNALE CHE IMBARAZZA PARTITI E MOVIMENTI POLITICI

“La delibera di giunta che assegna gli spazi pubblicitari per il referendum del 17 aprile ci fa capire chi concretamente si impegna affiche’ il referendum abbia esito positivo. L’unico partito che ha fatto richiesta è SEL Tricase oltre L’altra Europa per Tsipras e Il Presidente della Regione Puglia. Questo non ci riempie di orgoglio ma di tristezza. Confidiamo sul fattore C, sulla capacità della società civile di portare a termine una battaglia giusta e utile per la società stessa.”

Questo il post pubblicato sul profilo facebook di Sinistra Ecologia e Liberta’ di Tricase nella mattinata di oggi e questa che vedete come foto dell’articolo e’ la delibera di Giunta del Comune di Tricase nella quale solo tre tra partiti e enti si impegnano a diffondere tramite manifesti murali il referendum sulle Trivelle. Si tratta di Sinistra Ecologia e Liberta’, L’altra Europa con Tsipras e la Regione Puglia. 

All’appello mancano il PD Pugliese che pure aveva detto che si sarebbe staccato dalla linea Nazionale che prevede astensione, non voto o peggio ancora voto contrario, vedi Teresa Bellanova fulminata sulla via di Damasco (peccato che l’aver cambiato idea non sia stata una cosa positiva) dopo anni di impegno e interrogazioni parlamentari contro le TRIVELLE e contro TAP, Forza Italia che a parole tramite i suoi eletti (si fa per dire) dice di essere per il SI, ma che nei fatti sta diventando una meteora sempre piu’ lontana dalla politica e dai cittadini, Il Movimento 5 Stelle che pure e’ per il SI , che come e’ noto non ama molto le affissioni cartacee e preferisce internet e i suoi social, ma che a nostro avviso avrebbe potuto fare uno strappo alla regola perche’ la tecnologia non arriva a tutti, a parziale discolpa va riconosciuto il fatto che i pentastellati non usufruiscono del rimborso elettorale,  per arrivare a Fratelli D’Italia, Udc e compagnia cantante. 

IL 17 APRILE VOTIAMO IN MASSA “SI” FACCIAMOLO ANCHE PER “TERESA BELLANOVA” E PER QUELLI COME LEI…

E’ vero, non e’ il momento di fare polemiche e tutti dovremmo impegnarci a difendere il nostro mare e l’ambiente tutto senza se e senza ma, ma a nostro avviso e’ bene far sapere chi si impegna in modo fattivo e chi no. Una sola considerazione, colpisce il fatto che Pd e Forza Italia pur avendo sulla carta posizioni opposte stiano arrivando entrambe allo stesso risultato ovvero non far sapere nulla o il meno possibile alla massa elettorale in perfetto stile Partito della Nazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *