• Tricasenews.it è ancora in fase di aggiornamento, vi chiediamo un po' di pazienza qualora dovessero presentarsi rallentamenti o difficoltà nella navigazione. Grazie!
Cultura, Libri, Tricase

TRICASE, “RIVOLUZIONI TRADITE: COLONIALIMO, GUERRE, ESODO” CON L’ECONOMISTA “JOSEPH HALEVI”

TRICASE – Venerdì 16 giugno alle ore 21 le Scuderie di Palazzo Gallone a Tricase ospiteranno il celebre economista il Prof. Joseph Halevi che parteciperà alla presentazione del volume “Rivoluzioni tradite: colonialismo, guerre, esodo” (edizioni Ergot 2016, a cura di Cinzia Nachira e Simone Rollo).

Le ultime settimane hanno visto la situazione vicino orientale aggravarsi ancora.

La prima visita del presidente Donald Trump all’estero dall’Europa ad alcuni Paesi del Golfo e in Israele e Palestina ha segnato uno spartiacque della recrudescenza delle diverse crisi che attraversano da anni la regione medio e vicino orientale, la crisi che ha spaccato i Paesi arabi del Consiglio di Cooperazione del Golfo con la rottura delle relazioni economiche e diplomatiche tra alcuni di questi, in primis l’Arabia Saudita, e il Qatar, gli attacchi in Iran, rivendicati da Daesh (ISIS), i recenti attentati che hanno colpito Manchester, Londra e Parigi. L’aggravarsi del quadro regionale e internazionale rende più che mai attuale il 50° anniversario della Guerra dei sei giorni, che nel 1967 portò all’occupazione militare da parte di Israele della Cisgiordania, della Striscia di Gaza, del Golan siriano e di Gerusalemme est, delineando molti dei conflitti che oggi viviamo. Parlare di quella guerra, delle ragioni che la scatenarono (quelle vere e quelle propagandistiche) e delle sue conseguenze che si trascinano ancora oggi significa affrontare uno dei conflitti più longevi del Vicino Oriente, ossia quello israeliano-palestinese; per decenni ritenuto una delle chiavi dei problemi, ma anche delle possibili soluzioni.

La scelta di discutere di quella guerra con un testimone come il Prof. Joseph Halevi è un’opportunità di ritrovare i fili che legano passato, presente e futuro possibile.

Joseph Halevi è nato nel novembre del 1946 a Haifa, allora parte della Palestina del mandato britannico. Di madre italiana e padre russo, ha studiato prevalentemente in Italia. Venne coinvolto nella vicenda arabo-israeliana da giovanissimo in Israele, quando lasciò il movimento giovanile sionista socialista Ha-shomer ha-tzair per il Partito Comunista d’Israele, rifiutando così l’ideologia sionista. Impossibilitato a rimanere in Italia è partito nel 1975 per New York ottenendo un insegnamento temporaneo di economia alla New School for Social Research. Sul finire del 1978 ottenne un posto di ruolo presso la Facoltà di Economia dell’Università di Sydney. Dal 1990 al 2012 è stato un assiduo collaboratore del quotidiano il Manifesto, sia sui problemi economici che sulle questioni mediorientali. Dal 1987 al 2009 ha anche regolarmente insegnato economia in Francia alle università di Grenoble, Nizza, Picardie (Amiens). Dal 2009 tiene un corso Master in economia presso lo IUC di Torino (International University College). Nel 2003 ha tenuto un corso anche presso la facoltà di Filosofia dell’Università del Salento.

Gli incontri, che iniziano il 15 alla Libreria Ergo di Lecce e proseguono il 16 a Tricase e il 17 ancora a Lecce, sono organizzati dall’associazione “il Ponte”, in collaborazione con Cinzia Nachira (R-Project), Simone Rollo (Officine culturali Ergot), Gabriel Mileti (Alter-AZIONE), Enrico Pulieri (YouthMed), Katia Lotteria, Dario Brandi (Reflet), Lecce Bene Comune, Libera Tricase e masMEDIA (con il patrocinio del Comune di Tricase). Media Partne è Mondoradio Tuttifrutti.

Le iniziative si inseriscono nel ciclo seminariale “Rivoluzioni Tradite”, una serie di dibattiti con ospiti di rilievo, tra i quali Michel Warchawski, Gustavo Gozzi e Domenico Quirico, mirato ad approfondire le tematiche geopolitiche e culturali dell’area Mediterranea e Mediorientale, andando a toccare più aspetti -dal traffico di migranti, al diritto Internazionale/coloniale, al conflitto arabo-Israeliano e prendendo il nome dall’omonimo libro pubblicato dalle stesse associazioni il Dicembre scorso: “Rivoluzioni Tradite: colonialismi, guerre, esuli” AA.VV., Edizioni Ergot (2017) .

Info al numero 380/4580810

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *