Politica, Tricase

TRICASE, ROSANNA ZOCCO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE O PORTAVOCE DEL SINDACO?

I consiglieri comunali di minoranza Giovanni Carità e Antonio Luigi Baglivo: La Presidente del Consiglio Comunale “svesta i panni dell’assessore aggiunto”.

TRICASE – I consiglieri comunali di minoranza Giovanni Carità e Antonio Luigi Baglivo, del gruppo consigliare “Tricase, che fare?”, con una lettera chiedono che la Presidente del Consiglio Comunale Rosanna Zocco svolga il suo ruolo istituzionale.

“Da quando si è insediata l’attuale Amministrazione Comunale, la Presidente dal Consiglio Comunale, Sig. Rosanna Zocco, ha più volte esercitato il suo ruolo contravvenendo agli obblighi istituzionali che questo richiede. I recenti fatti lo dimostrano e ci lasciano perplessi e preoccupati per il prosieguo dell’attività amministrativa.

In premessa ricordiamo che la Presidente è stata eletta con i voti di tutta l’Assise Comunale, consiglieri di minoranza compresi, e che suo compito è quello di essere parte terza e di garantire e rappresentare l’intero Consiglio Comunale, come previsto dallo Statuto e dal Regolamento della Città di Tricase, nonché dalla normale quanto ovvia educazione istituzionale, mai venuta meno nel corso delle precedenti consiliature.

Dopo la non commemorazione istituzionale del 25 Aprile, l’affrettata commemorazione del 1° Maggio, la commemorazione poco istituzionale del 15 Maggio, ancora una volta, nella giornata odierna, la Presidente del Consiglio ha “dimenticato” di invitare ufficialmente i Consiglieri Comunali, compresi quelli di maggioranza, alla cerimonia di inaugurazione della nuova sede dell’Infopoint, un servizio peraltro già istituito da diversi anni e da una precedente amministrazione.

Alla luce dell’ennesimo sgarbo istituzionale ci chiediamo se sia più tollerabile un atteggiamento del genere. Sarebbe ora che la Presidente svestisse i panni di assessore aggiunto o portavoce del Sindaco, questi non sono ruoli che le competono. Il suo unico ruolo è, e tale deve restare, quello di Presidente del Consiglio Comunale di una città, la nostra, che meriterebbe maggiore rispetto.

Pertanto, invitiamo pubblicamente la Presidente a fare una scelta chiara, non si può essere assieme figura istituzionale e garante o rappresentante della maggioranza a Palazzo Gallone. Lei non è stata nominata dal Sindaco, bensì è stata eletta dal Consiglio Comunale che è simbolo e luogo di molteplici appartenenze e rappresentanze politiche e amministrative.

Qualora non le fosse chiaro o, meglio, dovesse ritenere questo ruolo stretto e limitativo per le sue aspettative e prerogative elettorali può sempre fare la scelta più consona: scegliere di fare il Consigliere Comunale di maggioranza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.